Cerca

Rieti, pensionato tenta di uccidere la moglie: arrestato

l'uomo è piantonato in ospedale perché ha tentato il suicidio

CRONACA
Rieti, pensionato tenta di uccidere la moglie: arrestato

FOTO RENATO NICOIS/AGN/INFOPHOTO

Un pensionato settantacinquenne di Morro Reatino, in provincia di Rieti, originario di Napoli, dopo un violento litigio con la moglie, anch’essa di settantacinque anni, ha iniziato a picchiarla e a colpirla ripetutamente con un sasso ed un martello. Le grida e le urla provenienti dall’abitazione sono state sentite dai vicini che hanno immediatamente avvertito i carabinieri.


I militari della stazione di Labro, intervenuti presso la casa dei coniugi, si sono trovati davanti la donna sanguinante con varie ferite alla testa e su tutto il corpo. Il marito ancora in preda all’ira, alla vista dei militari, ha tentato di tagliarsi le vene dei polsi e di soffocarsi con una corda attorno al collo, gesti non portati a termine grazie all’opera dissuasiva dei carabinieri che hanno faticato non poco per ricondurre l’uomo alla ragione.

Intanto sul posto sono arrivati i sanitari del 118 che hanno trasportato entrambi i coniugi all’ospedale di Rieti. Nessuno dei due è in pericolo di vita. Nella casa i carabinieri del Norm della Compagnia di Rieti, hanno rinvenuto il martello e il sasso usati dall’uomo per colpire la moglie, ancora intrisi di sangue.

Il pensionato e’ in stato di arresto per il reato di tentato omicidio ed attualmente e’ piantonato in ospedale in attesa di essere trasferito presso la casa circondariale di Rieti.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.