Cerca

Morto dopo ricovero forzato, indagati tre vigili e uno psichiatra

CRONACA
Morto dopo ricovero forzato, indagati tre vigili e uno psichiatra

(Infophoto)

Quattro persone sono state iscritte sul registro degli indagati con l'accusa di omicidio colposo in relazione alla morte di Andrea Soldi, l'uomo di 45 anni deceduto a Torino dopo un Trattamento sanitario obbligatorio. Lo conferma all'Adnkronos il procuratore di Torino Raffaele Guariniello. Si tratta di tre agenti della polizia municipale e di uno psichiatra.


Il 45enne è morto mercoledì scorso a Torino poco dopo il ricovero forzato in ospedale eseguito da una pattuglia di agenti della polizia municipale il cui intervento era stato chiesto dal Centro di salute mentale dell'Asl 2 poiché l'uomo avrebbe dato in escandescenze in una piazza.

"Dagli atti avviati oggi dalla Procura della Repubblica di Torino sulla drammatica fine di Andrea Soldi ci auguriamo un rapido accertamento di una compiuta verità - sottolinea in una nota Gianni Giovannetti, portavoce del sindaco della città di Torino - Una verità che si deve innanzitutto alla famiglia di Andrea e in secondo luogo all'intero Corpo della Polizia Municipale di Torino che, impegnato ogni giorno nel delicato compito di garantire la sicurezza dei cittadini, non può che trarre il massimo beneficio dall'accertamento imparziale e rigoroso, e nella più completa trasparenza, di tutti i fatti così come sono realmente accaduti".

"Ci conforta sapere che un'inchiesta così delicata e dolorosa sia affidata nelle mani di un magistrato a cui tutti riconosciamo equilibrio, rigore e un alto senso dei valori civici su cui è fondata, saldamente, la comunità torinese", conclude.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.