Cerca

Morto dopo ricovero forzato, a Torino l'ultimo saluto ad Andrea Soldi

CRONACA
Morto dopo ricovero forzato, a Torino l'ultimo saluto ad Andrea Soldi /Foto

La panchina dove Andrea Soldi era solito trascorrere le sue giornate (Foto Adnkronos)

Rose rosse e orchidee bianche ricoprono la cassa di Andrea Soldi, il 45enne torinese morto mercoledì scorso dopo un ricovero forzato per tso /Foto. Le esequie sono celebrate nella parrocchia torinese Stimmate di San Francesco d'Assisi, poco distante dalla panchina dove Andrea era solito trascorrere le sue giornate.


Accanto al papà e alla sorella, familiari e amici, ma anche tanta gente del quartiere che quotidianamente si intratteneva con lui dividendo i piccoli gesti di ogni giorno. Ai funerali partecipano anche il vicesindaco di Torino, Elide Tisi, il comandante dei Vigili Urbani, Alberto Gregnanini e il direttore generale del Comune, GianMarco Montanari. In chiesa anche lo stendardo della squadra di calcio che frequentava.

E, proprio davanti alla panchina dove fa una settimana continua il pellegrinaggio di chi lascia un fiore, un pensiero, un lumino, nelle ultime ore sono comparse, accanto al simbolo degli anarchici, scritte contro gli agenti della polizia municipale, contro il tso e contro la psichiatria.

"Oggi c'è tanto dolore ma non c'è rancore, siamo vicini a tutti e preghiamo per tutti anche per coloro che sono indagati per la tragica morte di Andrea e le loro famiglie", ha detto don Primo Soldi durante l'omelia per i funerali del nipote Andrea.

"Tutto è accaduto alle 15, ora della misericordia perché è l'ora della morte di Gesù e quella misericordia che non hai avuto quando ne avevi bisogno, certamente l'hai subito ricevuta da Lui - ha proseguito don Primo - e l'ora della misericordia è anche l'ora del perdono, della verità e della giustizia per quanti sono malati come te".

"Andrea - ha concluso don Primo - non sei scomparso nel nulla e speriamo che il tuo sacrificio sia di aiuto a quelle famiglie che hanno malati come te e dia la possibilità a chi ha preposto a questi servizi sanitari di poterli seguire con umanità ed efficienza".

La sorella di Andrea Soldi, Maria Cristina, al termine della funzione funebre ha detto: "Ringrazio tutte le persone che ci sono state vicino, le istituzioni e tutti coloro, tra cui i giornalisti, che ci hanno aiutato a scoprire la verità". Le offerte raccolte durante la messa saranno devolute alla comunità 'L'incontro' di Castello d'Annone nell'astigiano.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.