Cerca

Caso Cucchi, Procura indaga su carabinieri

CRONACA
Caso Cucchi, Procura indaga su carabinieri

FOTO RAVAGLI/INFOPHOTO

Sono tornati all'esame della Procura della Repubblica in seguito ad un esposto della famiglia gli interrogativi mai risolti sui probabili responsabili del pestaggio subito da Stefano Cucchi dopo che nell'ottobre del 2009 fu arrestato per possesso di droga. L'ufficio del pubblico ministero ha aperto un nuovo fascicolo per verificare sulla base dell'esposto e anche dei rilievi fatti nella motivazione della sentenza d'appello che mandò tutti assolti gli imputati, il comportamento dei carabinieri che arrestarono Cucchi.


Questi morì in ospedale il 22 ottobre del 2009 sei giorni dopo l'arresto. L'indagine è affidata al pubblico ministero Giovanni Musarò e a finire nel registro degli indagati per falsa testimonianza è stato un maresciallo che fu anche sentito nel processo di primo grado e che all'epoca dei fatti era in servizio presso la stazione di Tor Sapienza dove Cucchi fu portato dopo l'arresto. Secondo voci non confermate si starebbe valutando anche la posizione di altri due carabinieri ma la Procura mantiene il più stretto riserbo.

''In questi anni non ci siamo mai fermati, né io né il mio avvocato. Incontreremo lunedì il procuratore capo. Questa è la prima delle novità che ci saranno sul caso della morte di mio fratello. Io l'avevo detto: non era finita''. Così Ilaria Cucchi ai microfoni del Gr1 commenta l'inchiesta bis della procura di Roma.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.