Cerca

'Complotto dei frigoriferi', a Roma raccolta rifiuti ingombranti è ferma da 4 mesi

CRONACA
'Complotto dei frigoriferi', a Roma raccolta rifiuti ingombranti è ferma da 4 mesi

(Fotogramma)

E' sospeso da quattro mesi il servizio di ritiro a domicilio dei rifiuti ingombranti a Roma. Il tema è tornato d'attualità dopo le dichiarazioni rilasciate dalla sindaca Virginia Raggi in un'intervista a Repubblica: "Devo dire che non ho mai visto tanti rifiuti pesanti, divani, frigoriferi abbandonati per strada. Non so se vengono fatti dei traslochi, se tanta gente sta rinnovando casa, ma è strano…".


A quando apprende l'AdnKronos dall'Ama comunque è previsto che la raccolta riprenda tra fine novembre e inizio dicembre. Il 5 ottobre scorso infatti si è conclusa la procedura di gara per aggiudicare il servizio e sono scaduti i termini per presentare le offerte. La gara non è andata deserta ed è ora in fase di aggiudicazione.

Il servizio è stato quindi sospeso a metà giugno e, in base a quanto si legge sul sito dell'Ama, il nuovo bando è stato trasmesso il 9 agosto 2016. "L’importo complessivo massimo di spesa - si legge sul sito -stimato per il periodo di durata del contratto (24 mesi), è pari a 1.848.000 euro al netto dell’Iva, da intendersi omnicomprensivo di ogni onere, tributo e/o tassa".

L’appalto riguarda in particolare "l’affidamento del servizio di raccolta, trasporto, selezione/valorizzazione, trattamento e recupero dei rifiuti ingombranti, inclusi i Raee, da effettuarsi su appuntamento presso le abitazioni dei cittadini o le sedi delle attività lavorative ubicate nel territorio di Roma Capitale (già denominato Ricicla Casa e Lavoro), per un periodo di 24 (ventiquattro) mesi".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.