Maltempo sferza l'Italia. Acqua alta a Venezia, scuole chiuse a Messina

CRONACA
Maltempo sferza l'Italia. Acqua alta a Venezia, scuole chiuse a Messina

(Fotogramma)

Freddo, neve e maltempo. Il gelo non abbandona l'Italia da Nord a Sud. A Roma una clochard è morta di freddo, mentre restano chiuse per una settimana le scuole a Messina.


REPORTAGE ADNKRONOS - Fame e freddo, una notte tra i senzatetto della Capitale

Acqua alta a Venezia - Prima acqua alta del 2017 per Venezia. Il mareografo di Punta Salute del Centro Maree del Comune di Venezia ha registrato alle ore 10.40 un valore massimo di 103cm. Si tratta della prima marea in Codice giallo del 2017. Piazza San Marco è completamente allagata, anche se il suolo cittadino è stato interessato dall'evento solo per il 6% circa. E per stasera è attesa la neve. La Centrale operativa della Polizia municipale ha reso noto che continua lo stato di preallerta neve, che durerà fino alle ore 10 di domani, sabato 14 gennaio.

Neve a Bolzano - Risveglio in bianco per Bolzano, il primo di questa stagione invernale che era stata caratterizzata come ricorda il meteorologo Dieter Peterlin "da ben 48 giorni senza precipitazioni, almeno nella parte meridionale della provincia". Temperature ideali per la neve in gran parte della provincia: -1 a Bolzano, -2 a Bressanone e -3 a Silandro. Ma il colpo d'occhio va anche al lago di Caldaro, che nella zona dei pontili era interamente ricoperto da una coltre bianca.

Lombardia - Prosegue l'Sos ghiaccio in Lombardia, con un "picco di cadute accidentali, traumi e incidenti stradali. La sala operativa dell'Azienda regionale emergenza urgenza ha già aperto 400 schede per richieste di soccorso, rispetto alle normali 80-100". A fare il punto è l'assessore al Welfare Giulio Gallera. "Stiamo fronteggiando la situazione nei Pronto soccorso attivando tutte le procedure di emergenza necessarie", assicura. "Per far fronte a questa situazione - precisa - in alcuni Pronto soccorso sono stati attivati dei fast track", una sorta di 'corsie preferenziali per la gestione dei traumi, "al fine di sveltire la presa in carico e liberare le ambulanze. Stanno inoltre arrivando mezzi aggiuntivi, anche se in numero limitato visto che il problema riguarda tutta la regione".

Liguria - Una nuova ondata di freddo intenso in arrivo, anche sulla Liguria, per i prossimi giorni e Genova corre ai ripari. Sarà anticipata l'accensione degli impianti di riscaldamento in tutte le scuole superiori del territorio, con caldaie accese già da domenica sera e a pieno regime. Non solo: previsti anche interventi per ridurre eventuali dispersioni del calore e manutenzioni.

Puglia - Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, ha fatto il punto della situazione sull'ondata di maltempo che ha colpito la Puglia. La giunta regionale ha dichiarato lo stato di calamità per le conseguenze delle intense nevicate che, secondo il governatore pugliese, rappresentano ''un quantitativo di neve caduta assolutamente fuori dalle statistiche degli ultimi 50 anni''. ''Nell'insieme la circolazione stradale, dei treni, dei mezzi pesanti, i rifornimenti di cibo e acqua, l'accompagnamento dei malati negli ospedali, tutto sta tornando alla normalità'', ha detto Emiliano. ''Il dispositivo verrà mantenuto in efficienza fino a che non ci sarà il completo cessato allarme - ha sottolineato il presidente pugliese - perché attendiamo ancora una perturbazione le cui proporzioni non sono contenute nei bollettini, cioè il quantitativo di neve che cadrà non è scritto o prevedibile''.

Gelo e ghiaccio in Sardegna - La Protezione Civile della Sardegna ha diramato un avviso di condizione meteo avverse per gelo e neve, a partire dalle 17 di domani, 14 gennaio, e sino alle 10 di lunedì 16 gennaio. Sono previste gelate che saranno possibili anche a quote medio-basse. Nel corso della notte si avranno nevicate sparse di debole intensità, che saranno possibili a quote superiori ai 500 metri, ma non si escludono deboli nevicate a quote più basse. La Protezione civile consiglia massima prudenza, limitando gli spostamenti in auto ai soli casi indispensabili e facendo attenzione al fondo stradale. Non utilizzare mezzi di trasporto a due ruote.    

Messina, scuole chiuse per una settimana- Scuole chiuse a Messina da oggi e per i prossimi sette giorni a causa del maltempo. Il sindaco, Renato Accorinti, ha firmato un'ordinanza di chiusura degli Istituti Comprensivi del Comune di Messina e degli Istituti superiori di secondo grado, di competenza della Città Metropolitana, "che non sono serviti dagli impianti di riscaldamento o nei quali gli stessi risultino non funzionanti". Il provvedimento ne dispone la chiusura da oggi "per 7 giorni e comunque sino al cessare delle avverse condizioni meteo".

Eolie - Ancora disagi nei collegamenti marittimi tra la Sicilia e le sue isole minori. A causa del maltempo che da giorni si è abbattuto sulla Regione, con temperature in picchiata e neve e gelo da un parte all'altra dell'isola, rende noto la Siremar, la motonave 'Filippo Lippi' non approderà a Salina, ma per essere aggiornati in tempo reale basta controllare sul sito.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.