Cerca

Rigopiano, altri tre corpi fra le macerie: il bilancio sale a 24 vittime

CRONACA
Rigopiano, altri tre corpi fra le macerie: il bilancio sale a 24 vittime

Salgono a 24 le vittime dell'Hotel Rigopiano, in provincia di Pescara, travolto e distrutto una settimana fa da una slavina. I vigili del fuoco, riferisce una nota della Prefettura di Pescara, hanno recuperato all’interno della struttura tre corpi senza vita, non ancora identificati. Si tratta di un uomo e due donne. Scende quindi a cinque il numero dei dispersi, 11 i sopravvissuti. Nella tarda serata di ieri un altro corpo senza vita era stato estratto dalle macerie dell'hotel.


Tra i corpi recuperati questa notte c'è anche quello di Alessandro Riccetti, il ragazzo ternano di 33 anni, receptionist al resort. A confermare la notizia all'Adnkronos è il sindaco di Terni, Leopoldo Di Girolamo. Il corpo del ragazzo, secondo quanto emerge, è stato riconosciuto in nottata dai familiari che erano andati a Penne per seguire da vicino le operazioni di recupero.

Ed è lutto cittadino oggi a Loreto Aprutino (Pe), proclamato dal sindaco Gabriele Starinieri, dove si svolgeranno i funerali dei genitori di Edoardo Di Carlo, il bambino di 8 anni uscito salvo dalle macerie e i detriti. Nella cittadina pescarese si piangono quattro vittime nella tragedia dell'hotel. Oltre ai genitori del piccolo Edoardo, Sebastiano Di Carlo (49 anni) e Nadia Acconciamessa (47 anni), sono di Loreto Aprutino anche Piero Di Pietro e la moglie Barbara Nobilio. Le due coppie di amici di trovavano insieme in vacanza.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.