Cerca

Roma, fiaccolata Casapound al Tiburtino: "Quartiere assediato da rom e migranti, ora basta"

CRONACA
Roma, fiaccolata Casapound al Tiburtino: Quartiere assediato da rom e migranti, ora basta

Migranti accampati alla stazione Tiburtina

Casapound in piazza a Roma contro i "troppi" centri di accoglienza per immigrati e insediamenti abusivi del IV Municipio. Ad annunciare l'iniziativa è il coordinatore del movimento nel Lazio, Mauro Antonini, che spiega: "Siamo di fronte ad una vera e propria emergenza: solo in via del Frantoio contiamo ben tre strutture deputate all'accoglienza di immigrati e presunti profughi, per non parlare della tendopoli gestita dalla Cri di via Tiburtina e del centro Sprar di Pietralata. Ai molteplici insediamenti abusivi, che sorgono di continuo nella periferia est di Roma vanno ad aggiungersi i vari campi rom 'tollerati'. Appare chiaro che il IV Municipio ormai è asserragliato nella morsa dell'immigrazione più incontrollata".


"La cittadinanza è stufa, i quartieri saturi", sottolinea Antonini, che aggiunge: "Venerdì 24 febbraio alle ore 18.00 Casapound scenderà in strada per chiedere la chiusura immediata di tutti i centri di accoglienza, per dire basta agli insediamenti abusivi e ai campi rom, da dove troppo spesso provengono roghi tossici, pericolosi per la nostra salute e dei nostri figli. L'appuntamento è presso la fermata metro di S.Maria del Soccorso al Tiburtino".

"Faremo una fiaccolata - spiega l'esponente di Cpi - perché siamo convinti che la Sovranità nazionale costituisca il faro, che la lotta al degrado e al business dell'accoglienza, perpetrati dalla mala amministrazione politica, siano possibili solo attraverso la riappropriazione dei nostri quartieri e dei nostri spazi in quanto cittadini italiani. Invitiamo quindi tutti i residenti ad unirsi in questa battaglia. Non un passo indietro".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.