Cerca

Rigopiano, gli sms di Paola da sotto le macerie

CRONACA
Rigopiano, gli sms di Paola da sotto le macerie

Paola Tomassini con il fidanzato Marco Vagnarelli, anche lui rimasto ucciso (Foto da Facebook)

Tredici messaggi e 15 telefonate. Paola Tomassini è rimasta in vita almeno 40 ore e 47 minuti sotto le macerie dell'Hotel Rigopiano, si legge su 'Repubblica' di oggi: in quelle ore ha cercato di contattare i soccorsi e di comunicare con i suoi familiari. Quindi "non è vero che al resort sono morti tutti sul colpo, quando la neve è scesa dal monte". 'Aiuto', 'Sono bloccata dalle macerie, aiutoooo', scrive la 46enne. E poi ancora, ai suoi familiari, 'Vi amo tutti salutami mamma', quando forse realizza che non ce la farà e poi un emoticon, un cuore.


Rigopiano, 6 indagati: c'è anche il sindaco di Farindola

Non si sa bene quando Paola sia morta ma "si sa però - si legge sul quotidiano - con certezza che quaranta ore dopo la valanga era ancora viva".

Il procuratore aggiunto Cristina Tedeschini, in un’intervista al quotidiano 'Il Centro', ha fatto capire che l’indagine è in evoluzione e non si fermerà ai sei nomi (tra cui il presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco e il sindaco di Farindola Ilario Lacchetta) finora iscritti sul registro degli indagati per omicidio colposo plurimo e lesioni.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.