Cerca

Consip, atti della procura nelle mani del Csm

CRONACA
Consip, atti della procura nelle mani del Csm

Il pm Henry John Woodcock (FOTOGRAMMA)

Gli atti trasmessi dalla Procura di Roma, che ha iscritto nel registro degli indagati il pm Henry John Woodcock per violazione del segreto d'ufficio nell'ambito dell'inchiesta sulla fuga di notizie nel caso Consip, al Csm sono stati subito secretati e inviati per competenza alla I commissione.


Il presidente della I commissione, il laico Giuseppe Fanfani, nella scorsa riunione di plenum aveva confermato la volontà, già espressa ai componenti della commissione, di astenersi dalla funzione di correlatore della pratica aperta sul caso Consip. E' stata così affidata al consigliere Aldo Morgigni, competente per il distretto di Napoli, e al consigliere Luca Palamara, per la competenza su Milano.

Per quanto riguarda, invece, la richiesta di pratica a tutela dei pm napoletani avanzata dal consigliere togato Piergiorgio Morosini, il comitato di presidenza, che si è riunito stamattina, ha disposto la trasmissione, senza nessuna valutazione nel merito, alla I commissione che deciderà se ci sono i presupposti o meno per aprire la pratica a tutela.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.