Cerca

Sorelle morte in rogo camper Centocelle, due arresti

CRONACA
Sorelle morte in rogo camper Centocelle, due arresti

(Foto Fotogramma)

Due dei responsabili del rogo del camper di Centocelle, in cui persero la vita tre sorelle rom, Elisabeth, Francesca e Angelica Halilovic, sono stati arrestati dalla polizia a Roma. A seguito dell'attività di indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma e dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Roma, personale della Sezione Omicidi della Squadra Mobile di Roma, in collaborazione con la Squadra Mobile di Torino, nelle prime ore della mattinata odierna ha eseguito un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti dei fratelli Serif Seferovic, di 20 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio, con l'accusa di omicidio plurimo, tentato omicidio plurimo, detenzione, porto e utilizzo d’arma da guerra e incendio doloso, e di Andrea Seferovic, di 18 anni, per il reato di incendio doloso.


I fatti risalgono alla notte del 10 maggio scorso, quando all’interno del parcheggio del centro Commerciale 'Primavera' di piazza Mario Ugo Guatteri si è sviluppato l’incendio di un camper in sosta con all’interno una famiglia di 13 persone. A seguito del rogo, che distrusse totalmente il camper, morirono le tre sorelle. Sin dai primi esiti dell’attività di indagine, basata tra l’altro sull’assunzione di informazioni testimoniali, analisi di impianti di videosorveglianza presenti nell’area interessata e l’espletamento di attività tecnica, è emerso che quanto accaduto era da ricondursi a problematiche esistenti tra il nucleo familiare Halilovic e quello dei Seferovic, maturate all’interno del campo nomadi di via Salviati.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.