Home . Fatti . Cronaca . Napoli, rapina nel sangue

Napoli, rapina nel sangue

CRONACA
Napoli, rapina nel sangue

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Un morto nel corso di una tentata rapina a una gioielleria a Frattamaggiore, in provincia di Napoli. Tre rapinatori sono entrati nella gioielleria Corcione in corso Durante dove il titolare ha estratto un'arma e ha esploso un colpo di arma da fuoco che ha ucciso sul colpo uno dei tre uomini. Un ispettore del Commissariato di Frattamaggiore libero dal servizio è riuscito a bloccare un rapinatore, mentre uno è riuscito a fuggire. I fatti sono avvenuti poco prima delle 19.30. Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile di Napoli e della Polizia scientifica.


Il rapinatore ucciso, Raffaele Oittano, aveva il volto coperto da una maschera di Carnevale. Gli agenti della Polizia di Stato lo hanno trovato in possesso di una pistola a tamburo che, secondo una prima ricostruzione dei fatti, avrebbe puntato contro il gioielliere che ha reagito al tentativo di rapina. Bloccato invece L.L., 29 anni, con precedenti per reati contro il patrimonio. Era armato di una pistola calibro 9x21 con colpo in canna che avrebbe puntato contro il poliziotto che è riuscito abilmente a disarmarlo e a bloccarlo. Lauro è stato portato nel Commissariato di Frattamaggiore.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.