Home . Fatti . Cronaca . Palermo, veglia per l'albero abbattuto

Palermo, veglia per l'albero abbattuto

CRONACA
Palermo, veglia per l'albero abbattuto

Il ficus pericolante abbattuto

Una vera e propria 'veglia' per protestare contro la decisione del Comune di Palermo di abbattere un ficus malato e per dare l''ultimo saluto'. Ad organizzarla, per questa sera, a partire dalle ore 20 al Foro italico di Palermo, è un gruppo di cittadini che manifesta il proprio dissenso contro l'amministrazione comunale.


L'invito, diventato virale, corre sui social. Su Facebook è anche nata una pagina intitolata 'Addio, caro amico albero'. "Flash Mob spontaneo per salutare il maestoso Ficus Elastica che da anni e anni regalava generoso, con le sue maestose fronde, ombra, riparo, ossigeno, bellezza gratuiti alla città di Palermo - si legge nell'invito - Il giorno 9 di marzo, come ricompensa, è stato abbattuto dall'amministrazione comunale, affrettatamente e con inaudita violenza, per una scosciatura alla propria base. Nessun tentativo da parte dell'amministrazione di preservarlo con gli opportuni e certamente possibili accorgimenti tecnici e quindi salvarlo. Soltanto una gran fretta nell'eliminarlo di cui non si comprende la 'ragione'. Cittadine e cittadini spontaneamente si uniscono per porgergli, vittima innocente di un sistema totalmente inefficiente e sbagliato, l'estremo saluto!".

E ancora: "L'occasione sarà utile anche per meglio organizzare un fronte comune contro la previsione di quest amministrazione di volere abbattere quasi mille alberi per ragioni di 'sicurezza'".

Per il Comune si è trattato di una decisione obbligatoria: "Gli operai del Settore Verde sono intervenuti per l'abbattimento urgente di un albero al Foro Italico dal quale si erano staccati dei grossi rami e che a seguito di verifica da parte dei tecnici è risultato in imminente pericolo di crollo. L'albero, un "ficus elastica" presentava infatti una profonda fessurazione che ne minava la stabilità - ha spiegato l'amministrazione dopo le polemiche sui social - Il dirigente dell'Area Verde, ha scritto alla Sovrintendenza per i Beni Culturali affinché si possa concordare quale specie mettere a dimora nei prossimi giorni". Il sindaco Orlando ha espresso "plauso per la tempestività" dell'intervento "Pur nel dispiacere che l'abbattimento di un albero comporta, questa azione ha permesso di prevenire che si ripetessero tragedie ed incidenti come quelli accaduti nel 2009 e nel 2013 proprio al Foro Italico. Mi augurio che presto avremo indicazioni dalla Sovrintendenza per poter mettere a dimora un nuovo albero adatto al contesto del Foro Italico".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.