Home . Fatti . Cronaca . Ponte Morandi, riapre al traffico via 30 Giugno

Ponte Morandi, riapre al traffico via 30 Giugno

CRONACA
Ponte Morandi, riapre al traffico via 30 Giugno

(foto Adnkronos)

Alle 19 di questa sera e a quasi 2 mesi di distanza dalla tragedia di Genova le auto hanno ripreso a circolare in via 30 Giugno, il tratto di strada di sponda che collega i quartieri della Valpolcevera a nord di ponte Morandi con il centro città, interrotta dallo scorso 14 agosto. Alla cerimonia di riapertura, che ha visto riconsegnare una parte di viabilità alla città, erano presenti il sindaco di Genova e commissario straordinario alla ricostruzione Marco Bucci, il presidente della Regione Liguria e commissario delegato all'emergenza Giovanni Toti e il vicesindaco Stefano Balleari.


Oltre un migliaio di persone sono scese in piazza oggi pomeriggio per la manifestazione organizzata da 'Riprendiamoci Genova'. Dopo il raggruppamento in Piazza della Vittoria i manifestanti si sono mossi in corteo per raggiungere Piazza de Ferrari. Sotto le bandiere con la croce di San Giorgio, simbolo della città, e dietro gli striscioni di 'Riprendiamoci Genova', in piazza i cittadini della Valpolcevera, associazioni, sindacati, rappresentanti del municipio Valpolcevera e poi i Camalli della Culmv, Arci, Anpi e una folta delegazione di cittadini sfollati da via Porro e via Fillak, quasi tutti i 600 residenti evacuati, che hanno incontrato il sindaco di Genova al Teatro della Gioventù.

Nel corso dell'incontro sono state comunicate le date e le modalità di rientro nelle abitazioni per il recupero degli effetti personali: le operazioni prenderanno il via tra il 18 e il 19 ottobre. "Da giovedì o venerdì, dipenderà da quello che dirà la commissione tecnica lunedì - ha detto Bucci - Cominceremo dalle case interne alla zona rossa ma esterne al ponte e avremo più tempo per monitorare le case che stanno sotto il viadotto. Se il ponte rimarrà stabile sarà possibile pensare a un secondo e terzo turno, pensiamo possa essere fatto prima che le case vengano passate alla proprietà dello Stato o del Comune. Ovviamente è tutto da dimostrare ma pensiamo che se le misure tecniche sono buone si potrà fare". Ogni famiglia scortata dai vigili del fuoco avrà accesso alle case, per completare le operazioni ci saranno due ore di tempo con l'utilizzo di un carrello mobile per il trasporto dei beni.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.