Home . Fatti . Cronaca . Ruspe su 8 ville Casamonica a Roma

Ruspe su 8 ville Casamonica a Roma

CRONACA
Ruspe su 8 ville Casamonica a Roma

(Fotogramma)

"Quella di oggi è una giornata storica per la città di Roma e per i romani". E' quanto scrive su Facebook la sindaca della Capitale Virginia Raggi, annunciando lo sgombero e l'abbattimento di "otto villette abusive" dei Casamonica avvenuti all'alba al Quadraro, nella periferia est di Roma. "Villette che erano da 30 anni lì, realizzate in palese violazione di regolamenti edilizi, vincoli paesaggistici, ferroviari ed archeologici", spiega Raggi, parlando "dell'operazione più imponente contro la criminalità mai realizzata dai caschi bianchi di Roma".


"L'amministrazione si è impegnata come mai è successo nella sua storia recente - sottolinea la sindaca - da oltre 10 mesi abbiamo pianificato questa operazione che vede l'impegno di ben 600 uomini della Polizia Locale". "È stata un'operazione complessa, partita molti mesi fa che ha permesso di concludere procedimenti sospesi e abbandonati in un cassetto", ribadisce, esprimendo soddisfazione per l'abbattimento delle villette "diventate il simbolo dell'illegalità e dell'impotenza di fronte alla malavita".

LE OPERAZIONI - Le operazioni proseguiranno "per i prossimi 30 giorni fino alla fine delle demolizioni", ha spiegato il comandante della polizia locale Antonio Di Maggio, sottolineando che le villette erano costruite su terreni con tre vincoli: archeologico, paesaggistico e ferroviario. "Tre case sono a ridosso della ferrovia, le demoliremo di notte, interrompendo una Line a ferroviaria la Roma-Formia", ha aggiunto Di Maggio, spiegando che "alcune villette sono state costruite a circa a due metri dalla linea ferroviaria". Nelle abitazioni erano presenti circa 35-40 residenti, tra cui qualche minore.

Nessuno ha opposto resistenza, tuttavia pesanti insulti, anche sessisti, sono stati rivolti alla sindaca Raggi al suo arrivo a via del Quadraro. "Raggi e Salvini non ci hanno dato neanche un giorno di tempo per sgomberare. Votate Salvini e Raggi", ha urlato uno degli abitanti sgomberati dalle villette. Tra gli oggetti ritrovati all'interno delle villette vasche dorate, statue dorate di cavalli e giaguari in ceramica. I soffitti di alcune delle case erano affrescati con nuvole e cupidi. Scoperta anche una porta d'ingresso imbottita sul retro con brillanti tipo Swarovski.

Questo "è il trono dell'illegalità...", ha esclamato il premier Giuseppe Conte nel corso di una visita all'interno di una delle ville sequestrate quando gli agenti gli hanno mostrato la sedia regale presente in una delle sale della villa. "Lo Stato si riappropria dei suoi spazi... dello spazio pubblico", ha sottolineato Conte nel corso di una diretta Facebook aggiungendo: "Qui che facciamo, un parco pubblico? Restituiamo a questo quartiere un bel parco... dovremmo sentire la sindaca. Le suggeriremo di lanciare una iniziativa pubblica per scegliere la destinazione di quest'area".

DI MAIO/SALVINI - "Complimenti a Virginia Raggi! - ha scritto su Facebook il vicepremier Luigi Di Maio - L'abbattimento delle ville dei Casamonica non è solo un'azione simbolica, ma si tratta di un atto fondamentale per cominciare a liberare Roma dalle organizzazioni criminali che hanno creato Mafia Capitale. È la prima volta nella storia che si fa una cosa del genere. Complimenti alla sindaca!". "L'abbattimento delle villette dei Casamonica - atteso da molti anni - è un ottimo segnale, e siamo solo all'inizio. Per i delinquenti la pacchia è finita", ha invece commentato il ministro dell'Interno Matteo Salvini che questa mattina si è recato a via del Quadraro.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.