Home . Fatti . Cronaca . Picchia e accoltella rivale in amore, 17enne in manette

Picchia e accoltella rivale in amore, 17enne in manette

CRONACA

Botte e coltellate a quella che riteneva essere la sua rivale in amore. Sono impressionanti le immagini dell'aggressione per la quale si è costituita la 17enne che martedì ha accoltellato a Gela, in provincia di Caltanissetta, una coetanea. La ragazzina si è presentata insieme al proprio avvocato nella caserma dei carabinieri e per lei sono scattate le manette per tentato omicidio. Da una prima ricostruzione dei fatti e in base alle prime testimonianze raccolte, tra le due minorenni che frequentano lo stesso corso per estetista c'è stata una violenta lite, rapidamente degenerata. Al culmine della discussione, l'arrestata ha estratto un coltello a serramanico e ha colpito al torace la coetanea, lasciandola a terra sanguinante. L'arma è stata recuperata grazie alla collaborazione dell'indagata. L'aggressione è avvenuta nei pressi della centralissima piazza Umberto e le scene di inaudita violenza sono state riprese dalle telecamere di videosorveglianza della zona.

Quando la pattuglia dei carabinieri è giunta sul posto ha trovato una lunga scia di sangue che dalla via Battesimo arrivava fino in piazza Umberto. La 17enne, dopo l'aggressione si è allontanata non prima di aver rovesciato a terra il contenuto della borsa della coetanea, che immediatamente soccorsa è stata condotta in ambulanza all'ospedale Vittorio Emanuele di Gela. Qui i medici l'hanno sottoposta a un delicato intervento chirurgico d'urgenza per salvarle la vita. La ragazza si trova ancora ricoverata in prognosi riservata ma non versa in pericolo di vita e gli investigatori dell'Arma hanno potuto ascoltarla. L'arrestata, invece, volto noto alle forze dell'ordine, su disposizione della Procura per i Minorenni di Caltanissetta, coordinata da Laura Vaccaro, è stata condotta in struttura di accoglienza per minori. E' accusata di tentato omicidio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.