"Vogliamo che Angela torni a ballare"

CRONACA
Vogliamo che Angela torni a ballare

Foto da Fb

Vogliamo che Angela Grignano continui a sognare. E' una ballerina e la danza è tutta la sua vita. La famiglia della 24enne di Trapani, rimasta ferita il 12 gennaio in un'esplosione a Parigi, mentre lavorava all'hotel Ibis, ha già raccolto oltre 7mila dollari, circa 8mila euro, in meno di 24 ore dal lancio della raccolta fondi sulla piattaforma online GoFundMe. "Dovete sapere alcune cose su Angela", scrivono i parenti, che "si è avventurata da sola dalla Sicilia a Parigi, in Francia". "Ha vissuto in questo nuovo Paese solo pochi mesi, sperando di aprire nuove porte e realizzare il sogno di ballare in questa città famosa in tutto il mondo".


La giovane italiana lotta per tornare alla normalità. "La sua mano è stata operata subito, ma la sua gamba era in condizioni terribili e, dopo una prima operazione" ne ha subita "una seconda di sei ore in una struttura specializzata" e una terza. I soldi, spiegano, serviranno per "affrontare le spese ospedaliere", "finanziare cure specialistiche" e aiutarci a sostenere i costi per "starle vicino" in Francia". Anche perché, concludono, "non siamo sicuri di quanti altri interventi chirurgici Angela dovrà subire" per "rimettersi in piedi" e tornare a danzare.

"Angela è sveglia, capisce e risponde alle interazioni" scrive intanto il fratello Tore su Facebook. "Non può parlare perché è ancora attaccata al respiratore. Ha visto un video di Lorenzo, suo nipote di un anno, che balla e ha sorriso. Avanti Cosi, grazie a tutti".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.