Morta con coltello nella schiena, indagata la figlia

CRONACA
Morta con coltello nella schiena, indagata la figlia

(Fotogramma)

Indagata per omicidio volontario la 35enne Francesca Garofane. Era stata lei, ieri, a lanciare l'allarme dicendo che la madre, Augusta Brunori, non si trovava e poteva essersi suicidata. Il corpo senza vita della donna era stato trovato poco dopo - con un coltello ancora conficcato nella schiena - nel giardino della villa dell'ex marito a Magione, Perugia, in cui si trovava in questi giorni per fare compagnia alla figlia.


Il pm titolare dell'inchiesta, Manuela Comodi, ha provato a interrogare la figlia ieri pomeriggio con l'assistenza di un legale ma la 35enne, affetta da tempo da problemi psichiatrici non è stata in grado di rispondere. E anzi, dopo aver dato in escandescenze, le è stato somministrato un Tso. Proseguono quindi le indagini dei carabinieri nell'ambito dei rapporti familiari in attesa delle analisi scientifiche sull'arma del delitto. Domani verrà eseguita l'autopsia sul corpo della vittima.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.