"Ho ucciso Stefania", confessa l'ex amante del marito

CRONACA
Ho ucciso Stefania, confessa l'ex amante del marito

Stefania Crotti (Foto dal profilo Facebook della donna)

Ha confessato di aver ucciso la moglie del suo ex amante la donna fermata per l'omicidio di Stefania Crotti, la 42enne trovata carbonizzata venerdì scorso nelle campagne di Adro dopo che il marito ne aveva denunciato la scomparsa. Confermata dunque la pista passionale. Dopo cinque ore di interrogatorio Chiara Alessandri ha fatto parziali ammissioni anche se i Carabinieri del Comando Provinciale di Bergamo che indagano sulla vicenda stanno facendo ulteriori accertamenti.


La donna, per andare a incontrare la vittima, si sarebbe fatta dare un passaggio da un uomo che ha a sua volta fornito una versione ritenuta attendibile. Al momento quindi non risultano altri indagati per questa vicenda anche se si cerca di capire se qualcuno possa avere aiutato Alessandri nelle varie fasi dell'omicidio della 42enne, uccisa e data alle fiamme.

Pur ammettendo davanti ai carabinieri di aver ucciso la 'rivale', ha negato di averne dato il corpo alle fiamme, anche se l'accusa nei suoi confronti è di omicidio e di distruzione di cadavere. La donna sostanzialmente avrebbe spiegato agli inquirenti che con Stefania avrebbe voluto "solo un chiarimento", viste le chiacchiere in paese su quella relazione tra lei e il marito, finita quando Stefano Del Bello aveva deciso di tornare con la moglie, ma che poi la discussione è degenerata in lite e quindi nell'omicidio. Una ricostruzione che però non sembra aver convinto gli inquirenti, secondo cui alcuni elementi di indagine tenderebbero a far ritenere il delitto premeditato e pianificato in precedenza. Ancora tutta da chiarire anche la dinamica dell'omicidio e se effettivamente la vittima sia stata uccisa a martellate (il martello è stato trovato sotto il cadavere carbonizzato): sarà l'autopsia a fare chiarezza su questo punto.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.