"Guido Rossa infame", scritta choc a Genova

CRONACA
Guido Rossa infame, scritta choc a Genova

"Guido Rossa infame": è questa la scritta apparsa su un muro in Salita Santa Brigida, nel centro storico di Genova, a pochi metri dalla targa alla memoria di Francesco Coco, il magistrato ucciso nel capoluogo ligure insieme a due agenti di scorta nel 1976. La scritta, tracciata a vernice bianca, è apparsa questa mattina, nel giorno della commemorazione di Guido Rossa, l'operaio dell'Italsider e sindacalista genovese ucciso nel '79 dalle Brigate Rosse, del quale domani ricorre il 40esimo anniversario dalla scomparsa. Sullo stesso muro sono state trovate altre due scritte con i nomi dei terroristi "Mara Cagol, Tino Viel e Gianfranco Zola vivono" e un'ultima contro un giornalista, "Marco Peschiera, sciacallo". Sull'accaduto indaga la Digos. 


"Le scritte pro-Br e contro Guido Rossa sono vergognose. Condivido le parole del capo dello Stato: i terroristi condannati e che sono fuggiti dall'Italia vanno arrestati e portati nelle nostre galere. È un obiettivo del governo e ci stiamo lavorando seriamente, come dimostra il caso di Cesare Battisti", il commento del ministro dell'Interno Matteo Salvini.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.