Cerca

"Qual è la razza dell'alunno?" bufera su questionario Asl

CRONACA
Qual è la razza dell'alunno? bufera su questionario Asl

(Fotogramma)

E' bufera su un questionario consegnato dalla Asl di Bolzano agli insegnanti di una scuola media che chiede di specificare a quale 'razza' appartenga l'alunno. 'Gruppo etnico o razza dell'alunno' si legge in uno dei riquadri del modulo pubblicato dal quotidiano 'Alto Adige' che ha fatto luce sulla vicenda. A segnalare il caso al giornale sono stati alcuni docenti della scuola che preferiscono rimanere anonimi.


"Il documento ci è stato consegnato in busta chiusa e la busta è intestata all'Asl-Comprensorio di Bolzano - spiegano gli insegnanti -. Quella che vedete è la prima di sei pagine di un questionario con domande relative al comportamento di uno studente". Il questionario è del servizio di neuropsichiatria infantile del Comprensorio di Bolzano e servirebbe a tracciare il profilo degli alunni per valutarli.

"Capiamo che gli addetti siano oberati di lavoro, capiamo perfettamente che forse non riescano a trovare il tempo ma ci stupiamo del fatto che nessuno, all’atto della consegna, si sia mai posto una domanda - sottolineano -. Trovano forse normale che si chieda qual è la 'razza' di un alunno? Noi abbiamo fatto la nostra parte e segnalato la cosa sia al servizio di Neuropsichiatria che all’ispettore di sostegno senza peraltro ottenere alcuna risposta. Restiamo, nonostante tutto, in fiduciosa attesa".

"Capiamo tutto, capiamo che si tratti di moduli standard redatti negli Stati Uniti, dove la legge prevede che si chieda anche quale sia la razza. Ma quello che non afferriamo è come mai nessuno al Comprensorio sanitario di Bolzano se ne sia accorto e si sia fatto una domanda - concludono gli insegnanti -. Evidentemente trovano normale che si domandi a uno studente a quale 'razza' appartenga".

Dal canto suo, l'Asl parla di "errore di traduzione" e fa sapere che "il questionario verrà corretto". "Questo termine è stato utilizzato per un errore di traduzione dal testo originale del questionario che è in lingua inglese e che è stato standardizzato a livello mondiale - comunica l'Azienda sanitaria -. Il modulo verrà rivisto a brevissimo".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.