Don Vitaliano: "Mahmood venga a cantare in chiesa da noi"

CRONACA
Don Vitaliano: Mahmood venga a cantare in chiesa da noi /Video

Immagine di repertorio (Fotogramma)

di Chiara Moretti


L'invito c'è ed è diretto al vincitore di Sanremo. "Magari Mahmood venisse da noi a cantare con i ragazzi in chiesa, ma soprattutto a raccontare la sua vita che mi è sembrata non facile" dice all'Adnkronos don Vitaliano Della Sala sotto i riflettori per aver fatto cantare 'Soldi' ieri prima della messa ai ragazzi del coro della parrocchia di Mercogliano nell'avellinese. "Mi piacerebbe organizzare un incontro con domande e risposte. Sono certo che li farebbe crescere" spiega. Un'esperienza positiva, quella di ieri, da cui è nata anche un'occasione per alcuni dei giovani dell'oratorio. "Un gruppo di loro, che si diverte a fare video da noi, vedrà i loro filmati nella trasmissione 'Non è l'Arena' di Giletti. Sono euforici". Neanche a farlo apposta, ieri, il Vangelo era quello delle Beatitudini e la prima è 'beati i poveri'. "Sembra che non ci azzecchi molto e, invece, la canzone affronta il tema del denaro che rompe la genuinità del rapporto familiare". Con un po' d'imbarazzo Don Vitaliano confessa di non aver visto il Festival. "Ho gusti diversi Guccini, De Gregori, i Nomadi, sono di un'altra generazione. Prima di parlarne, ovviamente, ho sentito 'Soldi' - conclude - . E ho scoperto che questa, ma anche altre come 'La ragazza con il cuore di latta' e 'Rolls Royce' sono belle".




RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.