Cerca

Rotary 2080 lancia "Manifesto Rotariani Europei", unità al centro

Lanciato dal Rotary Distretto 2080

CRONACA
Rotary 2080 lancia Manifesto Rotariani Europei, unità al centro

Il flashmob a Roma del Rotary Distretto 2080

Un Manifesto per l'Europa, perché "l'unità dell'Unione sia al centro di ogni azione" e perché "i valori rotariani coincidono con quelli dell'Ue". E' il perimetro che delinea il "Manifesto dei Rotariani Europei" lanciato oggi dal Rotary Distretto 2080, guidato dal governatore Patrizia Cardone. Pace, democrazia, diritti umani, sviluppo sostenibile sono le parole chiave del Manifesto che è stato sottoscritto al Forum "Rotary4Europe", oggi a Roma, al Centro Congressi Angelicum, e che ha visto anche la partecipazione del presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani.


A scandire l'apertura della giornata di lavori, una intensa Cerimonia delle bandiere ed inni che ha unito con un filo rosso il confronto sui temi chiave del Forum. Temi discussi alla presenza di centinaia di rotariani proventi da tutt'Italia e da tutta l'Unione Europea. "I valori ed i principi rotariani, abbiamo scoperto, ma non è una scoperta, che coincidono perfettamente con i valori dell'Ue" ha sottolineato il Governatore del Rotary distretto 2080, Patrizia Cardone, spiegando all'Adnkronos i motivi dell'iniziativa rotariana.

"E allora se è vero, come è vero, che dovremmo essere la parte migliore della società civile, è arrivato il momento di essere protagonisti e di dire la nostra sull'Europa" ha argomentato Cardone. Il "Manifesto dei Rotariani Europei", ha spiegato ancora il Governatore del distretto 2080, "è un atto a supporto ed a sostegno delle giovani generazioni. Questi ultimi anni hanno visto la mancanza di veri leader ed allora dobbiamo formarli, sostenerli e, perché no, dobbiamo attingere a piene mani dalle fila del giovani rotariani e rotaractiani".

"Oggi -ha proseguito Cardone- è il Forum in cui si suggella questo sogno, perché di questo si tratta. Noi rotariani siamo le persone che conoscono meglio qualsiasi territorio, noi dovremmo non dico essere ascoltati ma almeno consultati dalle istituzioni europee". Nel Manifesto si evidenzia che "come Rotariani europei, siamo orgogliosi delle nostre radici nazionali, delle nostre storie, culture e identità, ma siamo anche orgogliosi di condividere una civiltà ed un'identità europee comuni".

"Condividere gli ideali dell'integrazione europea e servire la comunità al di sopra di ogni interesse personale è importante per noi, quindi vogliamo lavorare insieme a livello europeo per contribuire ad una società più equa, più sostenibile e più inclusiva" sottolinea il documento.

Nelle due sessioni del Forum, che si chiuderà oggi nel tardo pomeriggio, a discutere, tra gli altri temi, dei principi e dei valori che ispirano i padri fondatori dell'Ue è l'ex ministro della Difesa e degli Esteri Antonio Martino, mentre a parlare del futuro dell'Europa è Thomas Huttinga dell'università olandese di Leiden.

Proprio ieri, in occasione delle celebrazioni mondiali per il Rotary Day, è stato organizzato dal Distretto Rotary 2080 un flashmob a Piazza del Popolo a Roma. Nel corso della manifestazione è stato riprodotto dai presenti la ruota del Rotary, simbolo di valori universali come la fratellanza tra i popoli, l’amicizia, il rispetto delle differenze.

Un insieme di persone si sono infatti disposte intorno all’obelisco di Piazza del Popolo per creare la ruota rotariana, a significare che "se si passa dalla confusione e dall’individualismo all’unità, si può creare qualcosa di grande". Il Rotary,"grazie alla partecipazione di leader contemporanei, è un organismo vitale, che ha sempre più bisogno di essere un protagonista dinamico nella vita dei nostri Paesi e dell'Europa unita" sottolineano gli esponenti del Distretto 2080.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.