Napoli, 24enne violentata nella Circumvesuviana

CRONACA
Napoli, 24enne violentata nella Circumvesuviana

(Foto Fotogramma)

Tre persone sono state fermate dalla Polizia nell'ambito delle indagini sulla violenza sessuale subita da una 24enne ieri nella stazione della Circumvesuviana di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli, mentre si trovava in ascensore.

I tre fermati hanno un età compresa tra i 18 e i 20 anni: sottoposti a fermo di polizia per violenza sessuale di gruppo, sono stati portati in carcere.
I poliziotti del commissariato di San Giorgio a Cremano sono intervenuti nella stazione della Circumvesuviana poco dopo le 18 di ieri a seguito di segnalazione e qui hanno trovato la ragazza, ancora sotto choc e che è stata poi portata in ospedale. Sono immediatamente scattate le indagini, che si sono avvalse anche dell'utilizzo di telecamere dell'impianto di videosorveglianza.


"LI HANNO PRESI", scrive in un post su Facebook il sindaco di San Giorgio a Cremano Giorgio Zinno che, in un messaggio precedente, aveva definito i presunti autori del gesto "vigliacchi e bestie". "Impossibile pensare che un crimine del genere avvenga nella nostra città, ancora più impensabile che nessuno veda", sottolinea aggiungendo: "Più notizie le avremo durante la giornata, ma è fondamentale sapere che la nostra città oggi si sveglia consapevole che i mostri esistono, ma che qui vengono immediatamente presi e buttati in cella. La nostra città, come tutte, può essere colpita da balordi che agiscono contro l’essere umano, ma si sappia che qui non ci si ferma mai finché chi delinque non viene punito".

In un ulteriore post Zinno ha lanciato un iniziativa: "L'amica Oriana Russo, da sempre impegnata nel mondo della cultura e dei diritti del nostro territorio, ha quindi lanciato una proposta: 'Quando succede qualcosa che sconvolge una comunità si sente il bisogno di stringersi ed usare dei simboli poiché le parole non bastano. Perché non vederci nella piazzetta della stazione con una candela rossa domani sera alle 20?'. Oriana - scrive il sindaco sui social - hai pienamente ragione: in momenti come questi ancora di più abbiamo necessità di sentirci comunità e di dimostrare, tutti insieme, vicinanza alla ragazza che ha subito violenza". "Per questo motivo - scrive ancora il sindaco di San Giorgio a Cremano - invito i cittadini, le forze politiche, le associazioni e tutti coloro che si sentono coinvolti e lo vogliono essere a raggiungere piazza Trieste e Trento stasera alle 20, senza simboli, senza bandiere. Non ci stringeremo solo attorno alla vittima di ieri, ma anche con tutte le vittime che ogni giorno subiscono le vessazioni da parte di coloro che si sentono forti, ma invece sono solo dei mostri".

"Li hanno presi grazie! Grazie alle nostre telecamere. Al nostro personale. Alle forze dell'ordine", si legge in un post del presidente Eav (Ente autonomo Volturno), Umberto De Gregorio.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.