Reddito, Di Maio: "Chi fa parte del clan Spada non prenderà un euro"

CRONACA
Reddito, Di Maio: Chi fa parte del clan Spada non prenderà un euro

(Fotogramma)

"Leggo che alcuni membri del clan Spada avrebbero avanzato richiesta. Non so se è vero, ma posso garantire che chi fa parte del clan Spada non prenderà un solo euro. Nemmeno uno! Ho già chiesto personalmente di fare le opportune verifiche sul caso". Ad affermarlo in un post su Facebook è il vicepremier e ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio, sottolineando che "il reddito di cittadinanza è una misura per il sostegno degli invisibili, per ridare una speranza a chi la merita".


Intanto il Caf Cisl Lazio responsabile territorialmente delle sedi di Ostia "smentisce" le indiscrezioni di stampa su un possibile accesso nelle liste per la richiesta di reddito di cittadinanza da parte sia di un rappresentante della famiglia Spada che di un ex brigatista. "Ribadiamo che, in base alla normativa sulla privacy, nessun nostro operatore è autorizzato a fornire informazioni su chi accede ai nostri sportelli e per quale motivo. Inoltre il responsabile territoriale della sede Caf citata afferma che i servizi vengono offerti a tutta la cittadinanza", si legge nella nota.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.