Roma, rinviato a giudizio ex ad Ama Fiscon

CRONACA
Roma, rinviato a giudizio ex ad Ama Fiscon

(Fotogramma)

Rinviati a giudizio l'ex ad di Ama Giovanni Fiscon e l’ex dirigente della municipalizzata dei rifiuti, Marco Casonato, nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Roma sull’appalto legato alla gestione dei cassonetti gialli per il recupero degli abiti usati. Le accuse sono abuso di ufficio e turbativa d’asta. A processo anche gli allora vertici delle due cooperative Sol.co e Consorzio Bastiani, che, secondo l’accusa, sarebbero state favorite, fra cui figura Mario Monge, già condannato a un anno e 4 mesi in primo grado in un filone dell'inchiesta Mafia Capitale per la vicenda dell'appalto Cup in Regione.


Secondo i pm titolari dell’inchiesta, Lina Cusano e Alberto Galanti, Fiscon avrebbe prorogato indebitamente, per sei volte, l'affidamento dei lavori fino all'aggiudicazione del nuovo bando mentre Casonato avrebbe in parte concordato il contenuto del bando con i gestori dei consorzi. La prima udienza è stata fissata per il 17 luglio davanti alla II sezionale penale.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.