Cerca

Mare Jonio, indagato anche Luca Casarini

CRONACA
Mare Jonio, indagato anche Luca Casarini

(Foto Adnkronos)

C'è un secondo indagato nell'ambito dell'inchiesta sulla nave Mare Jonio della Ong Mediterranea. Si tratta di Luca Casarini, capo missione della nave. Oggi pomeriggio il procuratore aggiunto di Agrigento, Salvatore Vella, e il pubblico ministero Cecilia Baravelli hanno iscritto Casarini nel registro degli indagati, interrompendo l'interrogatorio come persona informata dei fatti. Il capo missione della Ong Mediterranea è indagato per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e l'ordine disatteso di spegnere i motori della nave, gli stessi reati contestati al comandante della Mare Jonio, Pietro Marrone. Casarini verrà interrogato la prossima settimana ad Agrigento, in presenza del suo legale.


"L’iscrizione di Luca Casarini nel registro degli indagati non ci sorprende: comandante e capo missione condividono la responsabilità delle scelte prese a bordo. Il nostro atteggiamento non cambia, siamo certi di esserci mossi nel campo del diritto e della legalità" afferma in una nota 'Mediterranea Saving Humans' a proposito della vicenda della nave approdata a Lampedusa dopo il salvataggio di 49 migranti in mare. "Anzi - sottolinea 'Mediterranea' - questa è una occasione giudiziaria per dimostrare la linearità del nostro operato e per fare chiarezza su quello che succede nel Mediterraneo centrale, come chiediamo da tempo. Sarà dimostrato come non siano le navi della società civile a violare il diritto e quanto sia paradossale che un Paese come la Libia abbia il controllo di una enorme zona Sar".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.