Cerca

"Ho ucciso mia moglie, venite"

CRONACA
Ho ucciso mia moglie, venite

(Immagine di repertorio)

"Venite, ho ucciso mia moglie dopo una lite". Con queste parole Moncef Naili, di 54 anni, un cittadino di origini tunisine che vive da diversi anni a Palermo dove fa il cuoco, ha avvertito il 113 di avere ucciso la compagna, Elvira Bruno di 53 anni. "Abbiamo litigato e l'ho strangolata", ha detto prima di andare alla Squadra mobile dove viene interrogato.


La vittima è una palermitana, madre di due figlie. L'omicidio è avvenuto nell'abitazione dei due in via Pecoraro Lombardo a due passi dalla stazione Notarbartolo. 

I sanitari hanno provato a rianimare la donna ma non c’è stato nulla da fare.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.