Cerca

Uccide padre a martellate, poi si lancia da balcone

CRONACA
Uccide padre a martellate, poi si lancia da balcone

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Avrebbe usato un martello per aggredire il padre, ferendolo gravemente, e poi ha tentato di uccidersi lanciandosi nel vuoto dalla finestra dell'appartamento in via Salvo D'Acquisto dove risiedeva il genitore. E' quanto ricostruito dalla polizia di Genova che indaga sull'omicidio avvenuto la notte scorsa, nel quartiere genovese di Molassana. La vittima è un uomo di 90 anni che è stato aggredito dal figlio di 56 anni intorno alle 3, mentre dormiva.


Il figlio, dopo averlo ferito gravemente, si è gettato nel vuoto precipitando sul marciapiede. A dare l'allarme è stato un passante che ha visto il corpo riverso a terra e ha chiamato i soccorsi. Sul posto le volanti della polizia e il 118 che ha trasportato padre e figlio all'ospedale San Martino di Genova. L'anziano è morto in mattinata mentre il figlio, che ha riportato fratture multiple e traumi ma non rischierebbe la vita, è stato fermato per omicidio e si trova ancora ricoverato. Secondo quanto si apprende in passato il 56enne avrebbe sofferto di problemi di depressione. Le indagini sono coordinate dalla squadra mobile di Genova e dal pm Paola Calleri. Nell'appartamento di Molassana anche un sopralluogo della polizia scientifica per i rilievi.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.