Cerca

Il barbone pestato: "Sciacquatori mi tormentava"

CRONACA
Il barbone pestato: Sciacquatori mi tormentava

(AdnKronos)

di Silvia Mancinelli
"Mi ha picchiato, sì. Mi ha spinto e buttato a terra insieme al suo amico Andrea che diceva che non potevo stare qui. Che doveva spacciare, gli davo fastidio. Ma che disturbo gli do io?". Non solo Deborah, non solo Antonia. Tra le vittime di Lorenzo Sciacquatori, il 41enne ucciso al culmine dell’ennesima violenta lite all’alba di domenica dalla figlia 19enne, c’è Vasilio. Romeno senza fissa dimora, vive davanti al bar 'De la Vallée' in via Salaria insieme al suo inseparabile cane ‘Colorado’. Venerdì scorso, come pure aveva raccontato il barista che lo ha salvato, è stato aggredito senza alcun motivo dal 41enne ex pugile e dall’amico Andrea.


"Io non faccio male a nessuno qui - racconta Vasilio - Io quelle barbarie non le faccio. Non mi comporto come l’uomo di Neanderthal, sono separato pure io ma mia moglie e le mie figlie non le ho mai toccate. Sto qui per i fatti miei, amo leggere libri di storia e geografia e impazzisco per il National Geographic quando lo trovo. Ma loro - continua mettendosi le mani sulla testa deturpata da una grande cicatrice - loro mi tormentavano".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.