Cerca

Picchia la compagna incinta, 37enne in carcere a Palermo

CRONACA
Picchia la compagna incinta, 37enne in carcere a Palermo

(Ufficio stampa)

Violenze e soprusi si erano ripetuti negli anni. Anche durante la gravidanza e, successivamente, in presenza del figlio. Neppure la denuncia e il trasferimento con il piccolo in una comunità protetta erano riusciti ad allontanare quel compagno violento. Adesso per un 37enne di Partinico (Palermo) si sono spalancate le porte del carcere. La Polizia lo ha arrestato in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Palermo. Deve rispondere di violenza, maltrattamenti e atti persecutori nei confronti della compagna, compiuti spesso anche in presenza del loro figlio minore.


La vicenda giudiziaria inizia nell’ottobre del 2017 quando gli agenti sono intervenuti nell'ospedale di Partinico dove era stata segnalata una lite tra l'uomo e la sua compagna. Ai poliziotti la donna tra le lacrime ha raccontato il tentativo del compagno di farle firmare le dimissioni volontarie contro la sua volontà. Solo l'ultimo episodio di violenza in una convivenza fatta di minacce e aggressioni fisiche e verbali, che ormai andavano avanti anni. In un'occasione durante la gravidanza il 37enne ha picchiato la compagna, facendola cadere delle scale.

Neppure la denuncia e il trasferimento con il figlio in una comunità protetta erano serviti a porre fine all'incubo. L'uomo, infatti, era riuscito a trovarla ed erano riprese telefonate, minacce e aggressioni. Più di una volta aveva anche tentato di portare via il figlio e in una occasione si era presentato a scuola e, brandendo una tenaglia, aveva tentato di trascinarlo fuori con la forza. Solo l’intervento delle forze dell’ordine aveva scongiurato il peggio. Dopo le formalità di rito, è stato condotto nel carcere Pagliarelli.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.