Cerca

Casarini, Vauro, Fazio: chi sta con Carola

CRONACA
Casarini, Vauro, Fazio: chi sta con Carola

(Afp)

Luca Casarini di Mediterranea. Ma anche il fumettista Vauro e il conduttore Rai Fabio Fazio e lo scrittore Roberto Saviano. Carola Rackete è libera ed esplode la gioia dei sostenitori della Capitana della Sea Watch, che festeggiano la decisione del gip di non procedere con l'arresto. "Lo avevamo previsto, era evidente che l'arresto è stato un atto arbitrario derivante da altre logiche - commenta all'Adnkronos l'attivista Casarini -. Perché un comandante di una nave ha un obbligo preciso con le persone che ha tratto in salvo. E dopo 17 giorni lo stato di necessità c'è eccome, non capisco tutte queste disquisizioni". E sulla annunciata espulsione della comandante della nave sottolinea: "Lo devono vagliare i giudici, Salvini non può allontanare o espellere Carola solo perché gli sta antipatica...". "Un giorno qualcuno giudicherà i crimini contro l'umanita che qualcun altro ha commesso. C'è chi parla di criminali verso chi salva vite umane e poi non si scompone verso i 1.218 morti e non si scompone di fronte ai 22 morti accertati nel centro di detenzione della Libia",


"Sono felice - gli fa eco Vauro commentando con l'Adnkronos -, oggi sono orgoglioso di essere italiano. Si dimostra che questo paese, nonostante epidemia di cinismo sadico, ha una profonda radice istituzionale". E su Twitter ecco arrivare il conduttore Fabio Fazio: "Non si possono arrestare le conquiste di una intera Civiltà che proprio il mare ha costruito e fatto crescere!". Durissimo, con un attacco a Salvini, Roberto Saviano: "Per il Gip di Agrigento - scrive lo scrittore e giornalista su Twitter - Carola Rackete non doveva neanche essere arrestata: si apre un varco per l’archiviazione degli atti. Dopo il caso Diciotti, oggi è chiaro che il vero nemico del #MinistroDellaMalaVita è la Costituzione. Quella che ci difende tutti dall’arbitrio del Potere".

E sui social esplode la gioia della Ong Open Arms: "Quando rispetti la legge e disobbedisci a ordini disumani, quando metti in salvo uomini, donne e bambini, la legge ti dà ragione. Andiamo avanti. #CarolaRackete #Meglioinquisitichecomplici", l'hashtag che accompagna il tweet.

Per Mediterranea Saving Humans "non c'è stato alcun atto di violenza contro la motovedetta della Guardia di Finanza. E la disobbedienza è giustificata dal dovere di salvare vite umane. Carola Rackete è libera. E per oggi giustizia e legge coincidono. Adesso #FreeSeaWatch #FreeMareJonio".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.