Cerca

Chicchi grandi come arance

CRONACA
Chicchi grandi come arance /VIDEO

(Protezione civile)

Marche, Abruzzo e costa adriatica colpite dal maltempo. Una forte grandinata si è verificata a Pescara "con chicchi grandi fino a 5/6 centimetri" spiega Daniela Ronconi, meteorologa del centro funzionale della Protezione Civile. "Nella zona interna della regione - continua la meteorologa - si sono verificati temporali ma per ora non ci sono arrivate segnalazioni di emergenza".

"Finché non finisce l'allerta meteo, non possiamo fare una ricognizione nei comuni e capire se è il caso di chiedere stato di emergenza" chiarisce poi Antonio Iovine della Protezione Civile Abruzzo. Per la violenta grandinata - e per i chicchi grandi come arance - tilt ai centralini dei Vigili del Fuoco, intasati per le numerose richieste di soccorso. E da qualche ora in gran parte della città non c'è luce. Ingenti danni, con auto, parabrezza tetti e vetri spaccati dalla grandine (VIDEO). Si conterebbero anche decine di feriti, giunti al pronto soccorso dell'ospedale cittadino dove sono stati sottoposti alle prime cure. Subito dopo la grandinata, un forte nubifragio si è abbattuto sulla città. Nelle strade del centro l'acqua scorre a fiumi.




Anche le Marche sono in ginocchio dopo la tempesta di pioggia e vento che ha devastato spiagge, tra cui quelle di Numana e Sirolo, provocando la caduta di numerosi alberi, oltre ad allagamenti e incidenti, e un morto: un uomo di 72 anni colpito da infarto a Osimo durante la bufera. Danni alle strutture turistiche sulla costa fanese e sulla Riviera del Conero, mentre ad Ancona sono state decine le persone soccorse per incidenti stradali e forti disagi si sono registrati in tutte le province e nel capoluogo. Tanti i danni in particolare a Pesaro, dove il temporale con raffiche di vento fino a 150 km/h ha causato anche black out.

"La situazione è stata affrontata tempestivamente grazie al lavoro di tecnici, volontari e forze dell’ordine che hanno consentito di uscire dall’emergenza. I danni sono stati ingenti ma la forza di volontà dei numanesi e il rispetto che abbiamo per i turisti ha fatto sì che Numana sia già pronta ad accoglierli e a regalare loro, come sempre, una splendida vacanza” si legge nel post pubblicato su Facebook dal sindaco di Numana Gianluigi Tombolini. "Siamo vicini alle comunità marchigiane colpite dal maltempo e siamo in costante contatto con la Protezione civile" scrive sempre sul social il governatore delle Marche Luca Ceriscioli.

Fino alle 24 nella Regione è 'Allerta Gialla' secondo quanto prevede il bollettino di allertamento meteo. Nel Maceratese, tra Recanati e Porto Recanati, è stato necessario l'intervento del 118 per soccorrere una persona colpita dalla caduta di un albero. Risultano aperti vari Centri operativi comunali (Coc), in particolare a Loreto, Numana e Sirolo, con numerosi gruppi di volontariato della protezione civile impegnati a smaltire gli interventi richiesti, per lo più determinati dalla caduta di alberi e allagamenti.

Forte maltempo anche in Romagna, lungo la costa. Secondo quanto segnalato dal centro meteo regionale, il passaggio temporalesco "piuttosto intenso" che ha causato allagamenti e disagi ha determinato anche "la formazione del fenomeno vorticoso sul mare", al largo di Rimini. Le condizioni sono "in graduale miglioramento con le precipitazioni che andranno verso i rilievi" e un "rinforzo della ventilazione da nord est".

Danni "importanti" e tensione si registrano a Milano Marittima, dove una tromba d'aria ha colpito la cittadina: una donna ferita, 200 pini marittimi abbattuti, traffico in tilt e spiagge devastate dalla tempesta. Il sindaco di Milano Marittima, Massimo Medri, ha definito l'evento "tanto devastante quanto veloce e imprevedibile": "In pochissimo tempo - scrive su Facebook - abbiamo messo in campo 30 mezzi con 25 squadre e oltre 130 operatori. Continueremo a lavorare senza sosta".

Una donna, fa sapere il primo cittadino, è rimasta ferita in pineta, dove sono caduti numerosi alberi a causa del vento, e trasportata al Bufalini, ma ora è fuori pericolo. "A lei e alla sua famiglia - scrive Medri - la mia vicinanza e gli auguri della nostra città per una pronta guarigione".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.