Cerca

Coronavirus, De Luca a campani: "Problema serio, stop vita sociale"

CRONACA
Coronavirus, De Luca a campani: Problema serio, stop vita sociale

(Fotogramma)

"Credo sia doveroso fare un appello ai cittadini. Credo sia arrivato il momento di dire che siamo di fronte a un problema serio e ho la sensazione che non tutti abbiano capito questa verità elementare". Così il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, in un video-messaggio sul sito della Regione.


"Questo problema - dice - richiede comportamenti responsabili da parte di tutti e un cambio radicale delle abitudini di vita. Dobbiamo evitare contatti sociali, rimanere di più a casa. Andare un componente di ogni famiglia alla volta al supermercato. Bisogna evitare assembramenti. Ho fatto un'ordinanza di chiusura delle discoteche, ma poi apprendo che i bar in centro accolgono decine, centinaie di ragazzi, senza rispettare la distanza di un metro. Queste situazioni non sono tollerabili".

"Ci sono persone - prosegue - che hanno comportamenti assolutamente disinvolti: abbiamo trovato un concittadino ora ricoverato all'ospedale Cotugno che è andato a una festa con 200 persone al teatro Posillipo il giorno 21 febbraio, il 22 in un ristorante, il 26 in una pizzeria, il 29 ha iniziato a stare male e ora è intubato al Cotugno. C'è bisogno di ripetere ancora che bisogna limitare le partecipazioni a queste feste, che bisogna eliminare queste feste? Faccio un appello convinto ai nostri cittadini perché capiscano che la situazione è seria e abbiamo il dovere di contenere il contagio. Possiamo farcela se siamo tutti responsabili, altrimenti la situazione diventa davvero pesante. Dateci una mano ad affrontare tutto questo con ragionevolezza e serenità".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.