Cerca

Coronavirus, nel Lazio record guariti in 24 ore

CRONACA
Coronavirus, nel Lazio record guariti in 24 ore

Fotogramma

Nella giornata di oggi si registra il più alto numero di pazienti guariti nelle 24 ore: +59 rispetto a ieri. Lo sottolinea la Regione Lazio sul profilo social Salute Lazio.


"Oggi registriamo un dato di 208 casi di positività (con 52 casi rilevati a Rieti e riferiti alle case di riposo) e un trend in decrescita per la prima volta al di sotto del 8%. Si conferma l’incidenza dei cluster delle case di riposo, con particolare evidenza per la situazione di Rieti, e in frenata il trend su Roma città. E’ record nel numero dei guariti che sale di 59 unità nelle ultime 24h, arrivando a 267 totali. Sono usciti dalla sorveglianza domiciliare in 6.317 e i decessi nelle ultime 24h sono stati 14". A fare il punto è l'assessore alla Sanità e integrazione sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato, al termine della videoconferenza della task-force regionale per Covid-19 con i direttori generali delle Asl, aziende ospedaliere, policlinici universitari e ospedale pediatrico Bambino Gesù. Nella Regione Lazio, dei casi Covid finora confermati - si ricorda - il 39% è ricoverato in una strutta sanitaria, il 42% è in isolamento domiciliare e il 5% è in terapia intensiva. I guariti sono l'8%. L'età media dei positivi è 58 anni. Il 54% è di sesso maschile e il 46% di sesso femminile.

"La riorganizzazione della rete ospedaliera e delle terapie intensive sta tenendo bene. E ad oggi non registriamo elementi di sofferenza. Così come va estesa la sorveglianza domiciliare e nelle strutture ricettive. Le prime due messe a disposizione su Roma sono al completo. E’ iniziata infine la distribuzione dei kit dei dispositivi di protezione individuale ai medici di medicina generale e dei pediatri di libera scelta da parte delle Asl", commenta D’Amato.

La nuova app della Regione ‘LazioDrCovid’ in collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, ha già registrato oltre 75 mila utenti che hanno scaricato l’applicazione e 2.000 medici di famiglia e 270 pediatri di libera scelta collegati. Per quanto riguarda infine i dispositivi di protezione individuale, oggi sono in distribuzione nelle strutture sanitarie: 200.000 mascherine chirurgiche, 31.200 maschere Ffp2, 660 maschere Ffp3, 3.000 calzari, 80.500 guanti.

Per l'assessore, inoltre, "stanno funzionando le ulteriori misure adottate sia nel comune di Fondi, sia nel comune di Nerola dove oggi si è avviato un ulteriore approfondimento epidemiologico, che abbiamo richiesto all’Istituto Spallanzani in collaborazione con l’equipe itinerante dell’Ordine dei medici di Roma".

I NUMERI - Il 39% dei casi confermati nel Lazio "è ricoverato in una strutta sanitaria, il 42% è in isolamento domiciliare e il 5% è in terapia intensiva. I guariti sono l'8%. L'età mediana dei casi positivi è 58 anni". Il 54% dei pazienti positivi è di sesso maschile e il 46% di sesso femminile. Inoltre a Roma si concentra oltre il 40% delle positività. Più in dettaglio, i casi positivi sono così distribuiti: il 40,4% è residente a Roma città, il 30,6% nella Provincia, il 10,5% a Frosinone, il 2,6% a Rieti, il 6,3% a Viterbo e il 9,5% a Latina. Il 2,4% proviene da fuori Regione. La app Laziodrcovid ha raggiunto i 72960 utenti registrati di cui 64217 attivi, con 1903 medici di famiglia e 257 pediatri di libera scelta collegati alla piattaforma.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.