Cerca

Coronavirus, De Raho: "Altissimo livello di attenzione su mafie"

CRONACA
Coronavirus, De Raho: Altissimo livello di attenzione su mafie

Foto Fotogramma

"Ovunque ci sia un disagio sociale e una difficoltà pensano di inserirsi mafia, camorra e 'ndrangheta, mirano soprattutto al consenso sociale a volte anche organizzando forme di protesta ma il più delle volte offrendo servizi, ciò di cui la parte più povera della società ha bisogno, dando benefici per poi richiederli con gli interessi". Lo ha detto, a 'Radio24', il procuratore nazionale antimafia Federico Cafiero De Raho sottolineando che "in momenti di emergenza come quello attuale è altissimo il livello di attenzione su queste forme di apparenti benefici che la camorra e le mafie tentano di offrire alle fasce più povere".


"Non solo le fasce sociali più povere sono maggiormente esposte, ma anche le imprese. Immaginiamo fra qualche mese, quando le imprese dovranno tornare su mercato, se lo Stato non interviene con forti sostegni, con i cosiddetti 'bazooka economici', saranno moltissime le imprese in difficoltà e se lo Stato non interviene con la forza economica che restituirà impulso a queste imprese, è certo che vi sarà una grave esposizione alle crisi delle imprese", ha evidenziato De Raho. "E tutto questo agevolerà ancora una volta le mafie che sono pronte a investire il loro denaro".

Riferendosi ai segnali relativi ad alcune manifestazioni di insofferenza legate all'emergenza coronavirus, De Raho ha spiegato che "non vi sono elementi che, di per sé, dimostrino la riconducibilità di quelle manifestazioni a disegni di camorra o mafie. Sembrano sorte all'interno del disagio sociale autonomamente, senza un disegno mafioso".

Qualche segnale non incoraggiante però c'è: "Si nota -ha rilevato De Raho- come in Campania vi siano messaggi e video di camorristi che offrono pasta e generi alimentari per dimostrare la capacità di sostenere le fasce deboli".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.