Cerca

Coronavirus, Raggi: "Controlli rinforzati per Pasqua, no a scampagnata"

CRONACA
Coronavirus, Raggi: Controlli rinforzati per Pasqua, no a scampagnata

''Rinforzeremo i controlli per Pasqua perché non sia mai che a qualcuno venisse in mente di andare a fare la scampagnata di Pasqua. E' ancora il momento di rispettare le regole, non possiamo rischiare di veder vanificare i nostri sforzi a causa di qualcuno che ha qualche strana idea''. Lo ha detto la sindaca di Roma Virginia Raggi intervenendo a 'Omnibus' su La7. ''Non possiamo abbassare la guardia, dobbiamo mantenere questa condotta che sta ripagando in termini di abbassamento dei contagi''.


La sindaca ha poi sottolineato che ''dobbiamo iniziare a concentrarci sulla fase 2, quella del rilancio. Ne stiamo parlando a livello politico , ne stiamo iniziando a riparlare con le aziende e stiamo immaginando quella che potrà essere la riapertura''. ''Credo che dovremmo immaginare una società diversa. Tutti dicono che la distanza sociale sarà una misura che rimarrà nonostante la graduale riapertura. Questo ci deve far riflettere. Tutte le varie attività dove c'era un concentramento di persone, dovranno riaprire in modalità diverse, immaginare un distanziamento dei clienti e degli utenti. Dobbiamo immaginare di potenziare l'attività on line. Noi come amministrazione comunale stiamo immaginando di mettere a disposizione delle botteghe e delle piccolissime imprese una piattaforma on line per consentire di continuare l'attività su basi diverse''.

'''Rapidamente' credo che sia una parola che in questo momento non dobbiamo utilizzare perché noi siamo ancora in una fase di contagio e stiamo cercando di contenerlo. Il lockdown è la misura che sta dando i migliori frutti. Riuscire di casa troppo presto potrebbe portare una nuova fase di contagio e una nuova chiusura. Dobbiamo riuscire a riaprire gradualmente. La gradualità in questo momento è la parola d'ordine. Bisogna riaprire gradualmente le attività che possono essere aperte ma in sicurezza''.

''In questa emergenza mondiale credo che questo Governo si stia comportando benissimo, negoziando in Europa, devo dire che non ho mai visto una posizione così forte di un Governo italiano in Europa quasi a battere i pugni sul tavolo, e allo stesso tempo garantendo fondi all'Italia. Naturalmente si procede per step, qualche settimana fa il decreto legge con i primi 25 miliardi, adesso ne arrivano altri 400. Io mi sento garantita in questo momento''. Quanto a Roma, "sono stati stanziati 15 milioni, una somma importante, prendiamola come un primo passo. E' evidente che se servisse ulteriore liquidità non credo che il Governo si tirerà indietro''.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.