Cerca

Gravina (Italpol), 'da Stato e Protezione Civile nemmeno una mascherina'

L'amministratore della società di vigilanza: "Le abbiamo realizzate artigianalmente prima di trovarle e acquistarle"

CRONACA
Gravina (Italpol), 'da Stato e Protezione Civile nemmeno una mascherina'

Due guardie giurate in servizio all'ospedale Grassi di Ostia

di Silvia Mancinelli


"Con i dispositivi di protezione individuale abbiamo avuto grosse difficoltà il primo mese. Oggi almeno le guardie lavorano a norma di legge. Ma non per merito di altri. A noi è arrivato zero: lo Stato, la Protezione civile non ci ha mai dato nemmeno una mascherina. Quando inizialmente le mascherine non si trovavano, abbiamo incaricato della loro realizzazione un gruppo di cinque persone, ora le abbiamo comprate. Noi abbiamo circa 800 persone tra Milano e Bergamo, non potevamo aspettare ed era fondamentale proteggerle". A parlare all'Adnkronos è Giulio Gravina, amministratore della Italpol, società di vigilanza.

"La nostra è una azienda di 3000 persone che serve grandi clienti, anche strategici come trasporti e ospedali - spiega Gravina - Mentre abbiamo registrato un calo del lavoro all'Inps o nei ministeri, drastica è stata la riduzione negli aeroporti: abbiamo l'appalto della vigilanza nei primi 5 d'Italia (Fiumicino, Malpensa, Linate, Bergamo e Salerno) e su quel fronte abbiamo registrato un calo di oltre 300 persone. Al contrario un aumento c'è stato sul fronte degli ospedali. Le guardie adesso fanno, anche con strumenti tecnologici, controlli alle persone per misurare loro la temperatura. Qui la situazione è diversa, i nostri uomini vengono trattati come fossero operatori degli stessi ospedali dove effettivamente stanno lavorando ben oltre le loro mansioni. Vengono vestiti anche con i camici, cuffie, occhiali".

Casi positivi si sono registrati anche tra le guardie giurate, da sempre in prima linea e a stretto contatto con il pubblico. "Noi di Italpol - conferma l'amministratore - tra Bergamo e Milano abbiamo avuto 3 casi Covid, uno dei quali in terapia intensiva è uscito la settimana scorsa. Nel nostro ufficio, invece, ci siamo organizzati in smart working investendo sui test sierologici per i dipendenti amministrativi che da qui al 4 maggio torneranno tutti".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.