Cerca

Strisce blu Roma, Codacons contro Raggi: "Stop pagamento"

CRONACA
Strisce blu Roma, Codacons contro Raggi: Stop pagamento

(Fotogramma)

Durissimo il Codacons contro la decisione del Comune di Roma di riattivare le strisce blu su tutto il territorio cittadino a partire dallo scorso 4 maggio. "Si tratta di una decisione gravissima che rappresenta un abuso a danno dei cittadini -spiega il Codacons- In questi giorni in cui è ancora alta l’emergenza sanitaria e il rischio di contagi, i cittadini sono spinti a raggiungere il luogo di lavoro in auto, per evitare metro, bus e tram, mezzi pubblici dove è difficile rispettare le distanze minime e dove è più elevato il pericolo di contagio". "La sindaca Raggi vuole i soldi ma senza traffico, non ha tappato nemmeno una buca", afferma all’Adnkronos il presidente del Codacons Carlo Rienzi.


Riattivare le strisce blu a pagamento "configura una forma di estorsione nei confronti degli utenti romani, costretti ad utilizzare l’automobile per una causa di forza maggiore -prosegue l’associazione- Per tale motivo presentiamo oggi un esposto alla Procura di Roma affinché accerti se la decisione del Comune possa configurare eventuali reati, e una istanza al Prefetto affinché sospenda con effetto immediato l’ordinanza del Campidoglio che ripristina i parcheggi a pagamento".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.