Cerca

Sindaco Codogno: "Dedichiamo passaggio Frecce Tricolori a vittime"

CRONACA
Sindaco Codogno: Dedichiamo passaggio Frecce Tricolori a vittime

Fotogramma

di Sara Di Sciullo
"E' stato un momento bello. Grazie, veramente grazie alle istituzioni, in primis alla presidenza della Repubblica, per il segno di un pensiero nei confronti delle nostre comunità che tanto hanno sofferto. Noi abbiamo dedicato questa giornata ai caduti, a quelle persone che non hanno potuto guardare questo meraviglioso e incredibile passaggio". Lo afferma all'Adnkronos il sindaco di Codogno Francesco Passerini dopo il passaggio oggi delle Frecce Tricolori, nell'ambito del 'Giro d'Italia' della Pattuglia acrobatica nazionale organizzato in occasione delle celebrazioni per il 2 giugno, sul centro della provincia di Lodi, prima zona rossa dell'emergenza sanitaria che ha colpito il Paese.


"E' stato emozionante e la giornata è bellissima, un contesto migliore non poteva esserci - osserva il primo cittadino - Speriamo sia il segno di ripresa alla normalità con tutte le cautele del caso". Il primo cittadino spiega che, anche a Codogno, le attività hanno in gran parte ripreso anche se "a regime ridotto" ma "tra la gente l'attenzione è massima".

Vedendo alcune scene recenti della movida a Milano o a Bergamo, senza il rispetto delle norme di distanziamento, il sindaco Passerini è rimasto "senza parole. Forse potrei anche capire zone dove, fortunatamente, non c’è stato un impatto così forte ma che accada lì dopo quello che è successo...". A Codogno si è registrato qualche "caso isolato, ma per fortuna c'è una coscienza diffusa, comportamenti di base sono ormai entrati nell'abitudine" per limitare i rischi di contagio.

Ora bisogna guardare, sottolinea il sindaco, alle conseguenze dell'emergenza pandemica sul fronte economico e delle imprese: "Bisogna tenere alta l'attenzione sperando che lo tsunami dei contagiati non accada ma più da nessuna parte".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.