Cerca

Zaia: "Clima da liberazione, Veneto prepara artiglieria pesante"

CRONACA
Zaia: Clima da liberazione, Veneto prepara artiglieria pesante

"E' vero che c'è un po' un clima da 'festa della liberazione' dopo mesi di lockdown, ma ricordo che è ancora in vigore il Dpcm che impone l'uso della mascherina nei locali chiusi e in presenza di assembramenti. Per questo non si può abbassare la guardia". Lo ha sottolineato il presidente del Veneto, Luca Zaia, oggi a Tg Sky 24. "Per questo è necessario un senso di responsabilità da parte di tutti in questa fase di limbo in cui dobbiamo convivere con il virus, se pur depotenziato - ha spiegato - ma se registriamo ogni giorno qualche nuovo caso positivo vuol dire che il virus è ancora tra noi, e vorrei ricordare che non è un'influenza dato che in Veneto ha causato più di 2 mila morti, e porta con sé per chi si è ammalato spesso anche strascichi importanti".


Sul possibile ritorno del virus in autunno secondo Zaia "sarebbe bene che gli esperti non dichiarassero, considerato che se avessimo la certezza che un esperto sa cosa accadrà al prossimo autunno-inverno bisognerebbe subito dargli il premio Nobel". "La verità è che non lo sappiamo. Per non sbagliarci il Veneto ha già annunciato che schiererà l’artiglieria pesante, che vuol dire che non so dire se arriverà ma di certo non ci troverà impreparati. Non è il caso di fare allarmismo ma non possiamo abbassare la guardia", ha detto ancora.

Nuova ordinanza: "Se un positivo va in giro c'è il carcere"

"Più controlli per chi viene dall'estero"



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.