Cerca

Coronavirus, obbligo mascherina in Lombardia anche all'aperto se non c'è distanziamento

CRONACA
Coronavirus, obbligo mascherina in Lombardia anche all'aperto se non c'è distanziamento

(Fotogramma)

In Lombardia resta in vigore fino al prossimo 10 settembre l'obbligo di utilizzare sempre la mascherina al chiuso e sui mezzi di trasporto e anche all'aperto quando non è possibile garantire il distanziamento sociale. Lo prevede la nuova ordinanza firmata dal presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, in vigore da domani.


Sul posto di lavoro rimane obbligatoria la misurazione della temperatura per il datore e per i dipendenti, così come per i clienti dei ristoranti; se dovesse risultare superiore a 37,5 gradi, non sarà consentito l'accesso alla sede e l'interessato sarà informato della necessità di contattare il proprio medico curante.

Nel dettaglio, per quanto riguarda l'accesso ai mezzi di trasporto pubblico, la nuova ordinanza regionale prevede che su autobus, filobus, tram, metropolitane, treni, servizi di navigazione e trasporto funiviario, e anche sui mezzi utilizzati per il trasporto scolastico, si possano occupare tutti i posti a sedere. I posti in piedi possono invece essere occupati, a seconda dei casi, per il 25% o il 50% della capienza totale per la quale il mezzo è omologato.

Novità anche per quanto riguarda taxi e noleggio con conducente: non è più obbligatorio mantenere il distanziamento tra membri dello stesso gruppo familiare, conviventi o individui che appartengono a nuclei pre-organizzati.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.