Cerca

Scuola, Azzolina: "Lavoriamo per garantire distanziamento"

CRONACA
Scuola, Azzolina: Lavoriamo per garantire distanziamento

Fotogramma

“La mascherina è fondamentale laddove il distanziamento non c’è. Il Cts lo aveva già scritto il 7 luglio. Ma noi stiamo lavorando al distanziamento e continueremo a farlo. Ci sono Paesi europei che dicono: se non hai il distanziamento metti la mascherina e basta. Noi stiamo facendo di più: stiamo lavorando per garantire a tutti il distanziamento. Sugli spazi si è fatto molto, ma serve un ulteriore impegno da parte degli Enti locali, che sono proprietari degli edifici. Hanno i poteri commissariali per velocizzare i lavori, le risorse per l’edilizia scolastica leggera. E abbiamo dato nel dl agosto ulteriori risorse per gli affitti”. Lo dice la Ministra Lucia Azzolina, intervenuta nella trasmissione “Radio anch’io”, su Rai Radio 1.


L’obiettivo non è solo riaprire le scuole - precisa la Ministra - ma fare in modo che non richiudano. Tutti i pezzi stanno andando al loro posto. Le Linee guida pronte da fine giugno, protocollo di sicurezza, forniture di gel, banchi, mascherine, 100 mila assunzioni a tempo indeterminato e almeno altre 50 mila a tempo determinato per l'emergenza. È un lavoro enorme, gigantesco. Sui banchi abbiamo ottenuto un risultato importante in tempi brevissimi".

"Avevano detto che la gara sarebbe andata deserta, invece - sottolinea -arriveranno 2,4 milioni di banchi in un Paese in cui non si era mai investito negli arredi. Arriveranno anche 11 milioni di mascherine al giorno, 50 mila litri di gel igienizzante, test rapidi per il personale scolastico. La scuola a settembre riparte, ma la vita degli italiani è già ripartita. Sto facendo i salti mortali con tutto il governo e tutti quelli che stanno lavorando per la riapertura delle scuole. Vorrei tanto che lo stesso sforzo lo facessero tutti, mi aspetto di vedere responsabilità. Lo sforzo per il bene della scuola deve essere di tutti”, conclude Azzolina.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.