Cerca

La zia di Gioele su luogo ricerche: "Vado da sola, voglio trovarlo"

CRONACA
La zia di Gioele su luogo ricerche: Vado da sola, voglio trovarlo

(Foto Adnkronos)

"Voglio trovare Gioele, faccio le ricerche da sola...". Sono da poco passate le 8.30, quando Mariella Mondello, la sorella del marito di Viviana Parisi, la deejay trovata morta a Caronia, si presenta nel 'campo base' delle ricerche, in una stazione di servizio Ip a Marina di Caronia (Messina) per avvertire i vigili del fuoco che sarebbe salita verso i boschi a cercare il piccolo Gioele, il figlio del fratello di cui si sono perse le tracce dallo scorso 3 agosto.


La donna è arrivata nel 'quartier generale' delle ricerche accompagnata da un uomo. Si è avvicinata al mezzo dei Vigili del fuoco che staziona lì dal giorno della sparizione della donna, poi trovata morta, e del bambino, e ha annunciato che si sarebbe spinta verso le campagne, in alto, forse nei pressi del luogo del ritrovamento del corpo di Viviana Parisi. "Ci vado da sola", ha sussurrato prima di lasciare il campo base e avventurarsi verso i boschi per cercare il nipotino di 4 anni.

Ma dopo due ore circa è tornata ed ha chiesto rinforzi per la ricerca del piccolo Gioele. "Bisogna intensificare ulteriormente le ricerche di Gioele, servono più uomini e mezzi". "Viviana non avrebbe mai abbandonato suo figlio", dice ancora. E conclude: "Bisogna trovare il bambino".

Proprio ieri il Procuratore di Patti (Messina) Angelo Vittorio Cavallo ha annunciato che c'è un video da cui si evince che la donna fosse in compagnia del figlio "al momento dell'incidente". Quindi, si avvalora la tesi che la deejay fosse con il piccolo anche quando è entrata nei boschi dove poi è stata trovata senza vita.

Come spiegano però gli inquirenti e gli tessi soccorritori all'Adnkronos, la zia del bambino, Mariella Mondello, può "raggiungere soltanto quei luoghi che non sono sottoposti a sequestro giudiziario" perché nelle zone di ricerca non "può andare nessuno" tranne le forze dell'ordine e i soccorritori.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.