Cerca

Concorsi pubblici, ecco le novità

CRONACA
Concorsi pubblici, ecco le novità

Fotogramma

Cambiano i concorsi pubblici e il ministero per la Pubblica Amministrazione ha reso noto il bando-tipo per il personale Area II, come modello per quelli futuri. D’altronde la rivoluzione nei concorsi pubblici l’aveva già da tempo annunciata la titolare della PA Fabiana Dadone e con il Covid ha subito una accelerata, specie per la questione prettamente logistica al fine di limitare gli assembramenti. Il bando-tipo, cui seguirà presto quello per il personale Area III, chiarisce le modalità di svolgimento dei concorsi pubblici, i quali saranno più snelli e informatizzati. Questi infatti si svolgeranno presso sedi decentrate, non a caso Dadone ha annunciato anche i Pta ovvero i Poli territoriali avanzati che sostituiranno la sede unica delle selezioni.


I concorsi pubblici avranno sempre la prova preselettiva (se prevista) e una prova selettiva scritta, ma che saranno svolte in maniera informatizzata e in sedi decentrate. A queste segue la prova selettiva orale la quale, se necessario, si potrà svolgere anche in videoconferenza, attraverso l’utilizzo di strumenti informatici e digitali, garantendo comunque l’adozione di soluzioni tecniche che ne assicurino la pubblicità.

Durante la prova orale dei concorsi pubblici dovrà anche essere valutata la conoscenza della lingua inglese e la conoscenza e l’uso delle tecnologie informatiche, delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione, e delle competenze digitali. Proprio per la valutazione di questi requisiti specifici alla commissione esaminatrice dei concorsi pubblici potranno anche essere aggregati membri aggiuntivi.

Durante la prova vengono valutate anche le competenze trasversali, tecniche e attitudinali. Cambiano anche le modalità di presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi pubblici che dovrà avvenire sempre tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) e il candidato dovrà essere anche in possesso di un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC). Le istanze di partecipazione ai concorsi pubblici vengono presentate sempre in modalità telematica e sempre entro il trentesimo giorno a partire da quello successivo alla pubblicazione del bando specifico in Gazzetta Ufficiale.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.