Cerca

Giletti contro De Luca: "Sceriffo solo chiacchiere e distintivo"

CRONACA
Giletti contro De Luca: Sceriffo solo chiacchiere e distintivo

(Fotogramma)

"Credo che lei, sceriffo, sia solo chiacchiere e distintivo, lo dico con grande amarezza". Massimo Giletti si rivolge così a Vincenzo De Luca. Il governatore della Campania ha stigmatizzato la diffusione di notizie relative alle strutture sanitarie della regione, zona rossa in relazione al rischio coronavirus. "Lei governa una regione importante di questo paese, invece di darmi dello sciacallo dovrebbe dare i numeri corretti", dice Giletti nella puntata di Non è l'arena. "La scorsa settimana avevo in mano un documento, in cui si dovevano indicare numeri di terapie intensive, reparti, medici. Siamo rimasti un po’ straniti perché abbiamo trovato a gennaio 2019 che i posti in terapia intensiva erano 621. Un anno dopo, in tv, il presidente De Luca ha detto che i posti sono 320. Io ho chiesto se questi erano numeri programmati, ideali o se erano lì", afferma.


In collegamento è ospite il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, 'obiettivo' di De Luca nelle consuete dirette Facebook del governatore. "Se io sono sciacallo, lei sindaco è un imbecille”, dice Giletti. "Con molta serenità, se guardiamo gli ultimi monologhi del presidente è difficile dire chi non venga insultato. All’insulto preferisco non rispondere, ma continuo a raccontare la verità. Se De Luca dovesse querelare lei e la trasmissione, la prego di inserire anche me tra i querelati", dice de Magistris.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.