Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Ucraina: al via riunione di Minsk con inviati Mosca, Kiev e separatisti

ma intorno a Mariupol continua a risuonare l'artiglieria

ESTERI

Minsk, 5 set. (Adnkronos/Dpa) - E' iniziata a Minsk come previsto alle due (l'una in Italia) la riunione del gruppo di contatto fra esponenti ucraini, russi e i 'premier' delle repubbliche indipendentiste di Luhansk e Donetsk, Igor Plotnitsky e Alexander Zakharchenko, per definire un piano per la fine della crisi nell'est. Ma a Mariupol, dove si sono concentrati i combattimenti nelle 24 ultime ore con sette civili uccisi e 23 feriti , vengono denunciati colpi di artiglieria anche dopo la scadenza del termine per la tregua in coincidenza con l'avvio della riunione.


L'ex presidente ucraino e inviato di Kiev e Minsk Leonid Kuchma ha confermato la disponibilità dell'Ucraina ha sottoscrivere un accordo per il cessate il fuoco. "Se tutte le parti concordano, discuteremo della cessazione immediata delle ostilità", ha affermato. A rappresentare la Russia, l'ambasciatore a Kiev, Mikhail Zubarov.

Presente a Minsk anche l'inviata dell'Osce, Heidi Tagliavini. Insieme a Zakharchenko e Plotnitsky prendono parte alle discussioni anche il presidente del parlamento di Luhansk Alexei Karyakin e il vice premier di Zacharenko Andrei Purgin. Fonti citate dall'agenzia russa Interfax escludono che oggi si parli del futuro status del Donbass ma solo della tregua e dello scambio di prigionieri.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.