Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Kenya, lacrimogeni contro i bambini che protestano per la vendita del campo giochi

sono alunni di età fra i 3 e i 14 anni

ESTERI
Kenya, lacrimogeni contro i bambini che protestano per la vendita del campo giochi

Lacrimogeni contro i bambini della Langata Primary School.

La polizia del Kenya ha usato gas lacrimogeni contro bambini di una scuola elementare di Nairobi che protestavano per la vendita del loro campo giochi ad un privato. Lo hanno reso noto le televisioni locali, aggiungendo che tre piccoli sono rimasti intossicati.


Gli alunni della Langata Primary School, una scuola frequentata da un migliaio di bambini fra i tre e i 14 anni, sono tornati oggi a scuola dopo due settimane di sciopero degli insegnanti e hanno trovato il parco giochi dell'istituto circondato da una palizzata. I ragazzini hanno allora abbattuto la recinzione, che era stata eretta dal proprietario di un vicino albergo per costruirci un parcheggio. Alcuni alunni avevano cartelli con la scritta "il furto della terra è terrorismo contro i bambini". Alla manifestazione di protesta hanno partecipato anche insegnanti e alcuni attivisti.

Sul posto è intervenuta la polizia. Immagini televisive mostrano i ragazzini che strillano dopo aver inalato i gas, con centinaia di loro che fuggono verso una vicina superstrada, dove numerosi automobilisti li hanno soccorsi dando loro acqua da bere. La polizia ha negato di aver usato gas lacrimogeni contro i bambini, aggiungendo che un agente è rimasto ferito. Al momento non è chiaro come i proprietari dell'albergo si siano aggiudicati i diritti sul terreno, che era di proprietà pubblica. Si sospetta un caso di corruzione. Il leader dell'opposizione, Raile Odinga, ha parlato di "brutalità e avidità indescrivibili".



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.