Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Elezioni Gb, a due giorni dal voto è ancora testa a testa tra Tories e Labour

Entrambi al 33%, ma ai Laburisti andrebbero 4 seggi in più, lontani comunque dalla maggioranza

ESTERI
Elezioni Gb, a due giorni dal voto è ancora testa a testa tra Tories e Labour

Il premier e leader conservatore David Cameron a Hendon, nel nord di Londra, nel penultimo giorno di campagna elettorale (Foto Afp)

A due giorni dall'apertura dei seggi, i sondaggi odierni fotografano ancora una volta una situazione di estrema incertezza, che rafforza la prospettiva di un 'hung Parliament', un Parlamento 'appeso', senza una maggioranza chiara. Nella rilevazione effettuata da YouGov i Conservatori e i Laburisti vengono entrambi accreditati del 33% dei consensi, seguiti dall'Ukip al 12%, ancora in netto ritardo rispetto ai picchi registrati all'inizio dell'anno. Quarta forza politica sono i Liberal democratici al 10%, seguiti dai Verdi al 5%.


Le percentuali, calcolate a livello nazionale, non tengono conto della annunciata vera terza forza politica nella nuova Camera dei Comuni, i nazionalisti scozzesi dell'Snp, destinati ad aggiudicarsi 52 seggi sui 59 disponibili a nord del Vallo di Adriano. In termini di seggi, infatti, il sondaggio YouGov assegna al Labour di Ed Miliband 276 deputati, mentre i Tories di David Cameron se ne aggiudicherebbero 272.

Entrambi i partiti sono ben lontani dalla maggioranza di 326 seggi necessaria per evitare governi di coalizione. In questo quadro, e tenendo conto dei rapporti di forza nei vari collegi, i Libdem di Nick Clegg, pur con una percentuale di voti inferiore all'Ukip otterrebbero 24 seggi, mentre al partito di Nigel Farage ne andrebbero solamente 3. Al momento, pur sommando i seggi (virtuali) dei Conservatori a quelli (altrettanto virtuali) dei Libdem, non si va oltre la soglia di 296.

Dando un'occhiata alle quote dei bookmaker e traducendole in percentuali politiche, l'ipotesi al momento più accreditata da Betfair, gigante del settore, è quella di un governo di minoranza dei Laburisti, con il 31,1% di possibilità, seguito da una nuova coalizione Conservatori-Libdem con appena il 23,3%. Ancora meno chance vengono date alla possibilità di un governo di minoranza dei Conservatori, accreditato del 16,3%, seguito da una coalizione Laburisti-Libdem all'11,7%. Chi invece decidesse di puntare su una coalizione tra Cameron e Farage, data all'1,4%, porterebbe a casa una piccola fortuna.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.