Cerca
Home . Fatti . Esteri .

Gli ultimi sondaggi confermano il testa a testa tra Tories e Labour

L'Ukip terzo partito a livello nazionale, ma otterrebbe appena 3 seggi, previsto un trionfo per l'Snp

ESTERI
Gli ultimi sondaggi confermano il testa a testa tra Tories e Labour

Il leader conservatore e premier britannico David Cameron (a destra) e il leader laburista Ed Miliband. (Foto Afp)

Con le urne aperte dalle 7 (ora locale) di stamattina in tutto il Regno Unito, i sondaggi continuano a fotografare una situazione di quasi assoluta parità tra i due partiti maggiori in termini percentuali. Nella rilevazione del centro di ricerca fondato da Lord Ashcroft, i Conservatori di David Cameron e i Laburisti di Ed Miliband sono entrambi al 33%, rispettivamente un punto e tre punti percentuali in più rispetto al precedente sondaggio dello stesso istituto. Alle loro spalle l'Ukip di Nigel Farage all'11%, i Liberal democratici di Nick Clegg al 10% e i Verdi al 6%, tutti in calo di un punto.


Nel sondaggio ComRes realizzato per Itv e Daily Mail, i Conservatori sono invece al 35%, in vantaggio di un punto percentuale sui Laburisti al 34%, seguiti dall'Ukip al 12%, dai Libdem al 9% e dall'Snp di Nicola Sturgeon al 5%, che però dovrebbe aggiudicarsi gran parte dei 59 seggi disponibili in Scozia. Parità assoluta al 33% tra Conservatori e Laburisti anche peril sondaggio YouGov realizzato per il Sun, che però assegna il 16% dei consensi all'Ukip, seguito dai Libdem al 9% e dall'Snp al 5%.

La proiezione dei seggi realizzata ieri da YouGov conferma l'ipotesi che il voto di oggi determinerà un 'hung Parliament', vale a dire un Parlamento in cui nessun partito otterrà la maggioranza minima di 326 seggi (su 650). Ai Laburisti dovrebbero andare 276 deputati, 4 in più dei 272 che secondo YouGov verrebbero conquistati dai Conservatori. Cinquantadue seggi spetterebbero all'Snp, con l'Ukip fermo a 3 seggi, al pari dei nazionalisti gallesi del Playd Cimru. I restanti 19 seggi verrebbero assegnati ad altri partiti minori o a candidati indipendenti.

Traducendo in percentuali le ipotesi di governo che scaturirebbero dal responso delle urne, il gigante dei bookmaker Betfair ha aggiornato le proprie previsioni, assegnando ad un esecutivo laburista di minoranza il 33,2% di possibilità. Una riproposizione della coalizione uscente tra Conservatori e Libdem viene invece accreditata del 28,9% di probabilità, mentre un governo di minoranza dei Conservatori non va oltre il 12,3%.



RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.